Leggete la scheda

Prima di votare domenica 4 dicembre dovete leggere che cosa dice la scheda. Provate a resettare tutto e lasciar perdere le liti furibonde, gli insulti, le elucubrazioni sulla legge elettorale di questi ultimi mesi.

Se volete la riforma, e cioè l’abolizione del Cnel, il forte ridimensionamento del Senato e delle Regioni, il taglio dei costi della politica e del numero dei parlamentari, votate SI’. Se volete lasciare tutto com’è ora, votate NO.

L’interpretazione del voto è tutta qui. Se vincerà il SI’ cambieranno un po’ le cose, se vincerà il NO, resteranno come sono.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Leggete la scheda

  1. Vorrei dire solo che votando nò le cose cambieranno e di molto!, perchè tutto quello detto da renzi si deve interpretare al contrario!!!!!!!!!!!!!!. Ossia i politici non caleranno!, anzi ne avremo ancora di più e noi cittadini non potremmo avere la voce in capitolo. Ricordatevi poi che non conta la percentuale di voto…………………quindi guardate bene fra le righe di ciò che ha detto renzi e pensate al contrario!!!!!!!!!!!!!.

  2. Se volete che un gruppetto di farabutti decida anche quando dovete andare in bagno, e che una volta al potere non li schiodi più vota si. Se volete rimanere liberi votate NO.

    L’interpretazione è ancora più semplice: se volete essere dei sudditi votate si, se volte essere dei cittadini liberi votate NO.

  3. Quando sono andato a votare ho visto tanto gente al seggio e allora mi sono tranquilizzato: ho capito che avrebbe vinto il no, perchè è un voto di popolo, mentre il sì è un voto di direzioni di partito: La democrazia italiana non è democrazia di popolo, ma democrazia di partito: 27 partiti!, Infatti non governa il partito che ha raggiunto più voti, ma governa la coalizione di sinistra che ha messo insieme il maggior numero di voti raccolti nei partiti minori creati apposta…. In USA ero convinto che avrebbe vinto Trump, perchè la loro è una democrazia di popolo e Trump rappresenta il popolo di ogni stato, las Clinton rappresenta la democrazia dei dirigenti di partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *