L’autunno decisivo

Angela Merkel domenica 18 settembre affronterà elezioni amministrative decisive per lei. Nel Land di Berlino. Ha già perso una settimana fa a casa sua, in Meclemburgo Pomerania, nel collegio dove si è sempre fatta eleggere da quando è caduto il muro di Berlino. In quella regione il suo partito, la CDU, è arrivato terzo. Dopo la Spd, e passi, ma soprattutto dopo il nuovo raggruppamento, populista, anti immigrati chiamato Alternative fur Deutschland.

Fra un anno la Cancelliera tedesca dovrà affrontare le elezioni politiche. C’è chi dice che non si presenterà neanche, se i segni della crisi si intensificheranno. Intanto il primo martedì di novembre si vota negli Usa. E se dovesse mai prevalere Donald Trump, questo vento di “Brexit globale” all’insegna dei Muri e del ritorno ai nazionalismi potrebbe travolgere anche l’Europa (e l’Euro) della Merkel.

Le settimane che ci aspettano sono infatti decisive. Martin Wolf su Financial Times ha detto che è l’inizio di una specie di girone di ritorno della globalizzazione.

Un fenomeno che si risolverebbe nel suo contrario. L’autunno del nostro scontento.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “L’autunno decisivo

  1. Buongiorno
    Nulla dura in eterno. Tanto meno i rappresentanti di questa Europa, votata al completo fallimento. Di anni ne sono passati parecchi, ma di positivo non abbiamo visto nulla. L’Euro, ha completamente stravolto l’intero sistema economico di molti paesi e ancora una volta, stiamo assistendo al ritorno del vecchio ma sempre attuale dollaro. L’Euromerkel, ha perso quelle posizioni che all’inizio, credeva fossero una sua esclusiva. Fino a qualche tempo fa, considerata la donna più potente del mondo, ha visto perdere la sua popolarità, in meno di pochi mesi. L’uscita di scena dell’Inghilterra, ha giocato contro di lei, un inasprimento ancora maggiore. La gente non ne può più. Ancora una volta, l’infinito problema dell’emigrazione e del continuo altalenarsi della Borsa, tiene l’intera Europa con il fiato sospeso. Se poi aggiungiamo la disoccupazione giovanile, che ormai è un esclusiva di molti paesi è evidente il continuo crescere del malumore della gente. La stessa vuole un cambiamento, fatto di fatti e non di parole. Come ho già ribadito parecchie volte, di unito in Europa non c’è nulla. Gli unici che stanno traendo dei benefici, sono i poteri forti. L’intera sinistra Europea, vuole avere il controllo su tutto e tutti, manipolando l’intero sistema politico e economico. La stessa America è a un passo dal baratro. Gli errori commessi da Obama, sono il frutto di una politica disfattista e incompetente. La vittoria di Hillary, porterebbe il paese, al rischio di una Guerra Civile. Personaggi senza amore per la Patria e senza Onore, hanno quasi sempre distrutto, tutto ciò che hanno amministrato. Trump è l’uomo giusto per riportare gli americani al vero nazionalismo. Un nazionalismo sempre vivo nel popolo americano. Purtroppo scemato negli anni, da politiche esclusivamente di parte. Lo stesso Obama, non ha mai lavorato per il bene del popolo, ma esclusivamente per il bene del partito. Lo stesso Ambasciatore americano in Italia, si è detto pronto a sostenere Pinocchio, nelle elezioni per le riforme. Consigliando agli Italiani, di votare sì. Ancora una volta, il paese a stelle e strisce, si è dimostrato per quello che è. Un paese incapace di guardare in casa propria ma assolutamente reattivo nel dare consigli agli altri. Un comportamento che abbiamo potuto osservare, già negli anni passati. La globalizzazione, voluta ostinatamente dalle lobby e dai poteri forti, ha portato all’annullamento delle tradizioni di tutti i paesi del mondo. Generando una crisi economica in quasi tutti i vari settori, un tempo trascinatori dell’economia interna del paese. La stessa globalizzazione che stà riunendo la politica mondiale. Sinistroidi e finti buonisti, incapaci di ragionare con il proprio cervello, ma uniti da un solo obbiettivo. Ridurre in schiavitù, gli interi abitanti del pianeta. In Europa è solo questione di tempo. La Merkel, ha usato l’Euro per i suoi interessi, finalizzando il tutto in una campagna elettorale, fatta di bugie e manipolazioni. Il popolo tedesco l’ha eletta senza badare alle conseguenze. Ora si stanno accorgendo di avere sbagliato, dandole fiducia. Non sarà facile mandarla a dirigere il traffico. Il mio augurio è che ci riescano e insieme a lei, mandino in pensione tutti i sinistroidi, malati di mente. Dimenticavo la persona più importante e decisiva, il capo dei capi. Un Italo-Argentino di nome Francesco. Buona giornata.
    Cordialmente.

  2. Non credo vi sia stato un girone di andata nei riguardi della globalizzazione!, basta vedere come viene trattato il nodo immigrati e gestione di flussi con cui nessuna nazione vuole o vorrà farsene carico!!!!!!!.L’unione europea è quindi mai nata sui fatti concreti,l’esperimento euro sta portando l’intera industria o area commerciale al disastro e partendo da noi con questo esecutivo mai votato e voluto da cittadini che in egual modo l’euro è moneta sgradita!!!!!!!!!!.Ora gli inglesi, domani?…………Ah già; c’è il referendum……………ma Renzi slitta e glissa ogni volta la data,perchè?. Logico!, vede già il suo e la sua sedia allontanarsi sempre più……………infatti la coperta già corta è agli sgoccioli!. Perchè dunque mandare ancora più a fondo una nazione mai ripartita, solo a parole con gli 0,………………..vada per strada caro premier!!!!!!. La voce della gente farà capire a lei quanto valgono gli 0,!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.

  3. La verità dott.Banfi a mio parere sta pure nel mezzo di tutto questo caos e quando fanno le comunelle da bambini……………Francia-Germania-Italia, discutendo nel nome di europa!. Ma dove volete andare dico io?, gli altri stati membri dove sono è?; vi sembra normale una situazione così assurda!………………si trovano un giorno e l’altro fanno il contrario della volta prima!?.Un grande baraccone ove nessuno vuole pagare ma tutti pronti a riscuotere………………cosa?,intanto subiamo l’invasione di profughi ove all’interno di essi troviamo di tutto e tutti!.Poi arriva Renzi che vuol fare il mosè che divide le acque ove i migranti passino sopra tutto e tutti, ma che lì portasse a casa sua!!!!!.Io non voglio passare per razzista e……………..anzi!, avessi la possibilità d’adottare uno di quei bimbi che vedo sbarcare in tv…………….lo farei subito!. Però nulla potrei fare senza un lavoro che da 5 anni è un miraggio, ma tornando a noi è ben chiaro agli italiani che questo paese stia esplodendo!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *