Partito di Lobby e di Governo

Dopo che la Ministra Guidi si è dimessa, a noi sembra che resti, grande come una casa, una domanda di fondo: ma queste leggi a favore degli impianti della Total, giuste o sbagliate che siano,  sono state frutto o no di qualcosa di illecito?

Perché il fatto che la Total abbia fatto pressing su tutti i Ministri per avere quell’emendamento mi sembra ovvio… E anche legittimo. Un’impresa (ma anche un’associazione e persino un singolo cittadino…) ha il diritto di spiegare un suo progetto alla politica, di caldeggiarlo, di farlo approvare…

Qual è il punto? Se c’è o non c’è uno scambio illecito. Non solo tangente in danaro, ma come pare di capire nel caso dell’indagato (infatti) fidanzato dell’ex ministro Guidi, ma anche interessi per propri lavori, rapporti di collaborazione eccetera

Ora il Partito Democratico, e il Governo con esso, ci deve dire se il rapporto con le lobby è trasparente e dunque a prova di verifica di reato. Tutto qui.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Partito di Lobby e di Governo

  1. Ora più che mai questo non governo sta dimostrando tutto quello che non vale!!!!!!!, cioè dopo il decreto salva banche sia arrivato il momento di battere cassa!. Siamo di fronte all’ennesima prova di troppo potere in mano a poche persone……………quindi ognuno a modo suo vuole sedersi al tavolo dei ghiottoni!!!!!!!!!!!!!!!. Prima la boschi e ora la guidi…………..ma è certo che i pezzi da novanta stanno a guardare come si fa negli scacchi!!!!!!!!!!!!!!!, quindi avanti le pedine sacrificabili e dunque salviamo re e regine!!!!!!!!. In mezzo a questa partita vi sono gli italiani sempre più impotenti di fronte a questi scempi ma non sorpresi!, oramai con questo non governo tutto è lecito!!!!!!!!!……………ma solo per pochi!!!!. Nulla è trasparente quando ci si siede su quelle poltrone!, se poi chì vi è seduto………………….è illegittimo?; il resto cosa è?. Insomma, chì è senza peccato scagli la prima pietra!…………….non ricordo bene chì fù a pronunziare quelle parole e voi?. Beh! ora ricordo!, ma non credete che a lor signori gli freghi qualcosa di tali parole!!!!!!!!!!!…………..

  2. Buonasera
    Caro dott.Banfi, come può essere giusta una legge a favore di una multinazionale, che fa parte dell’industria del petrolio ? Come abbiamo potuto vedere in tv, le falde acquifere di molti terreni sono state inquinate e molti animali che hanno bevuto la stessa acqua, sono stati trovati morti. Stiamo parlando di danni ambientali e come conseguenza, la salute di molte persone. Non credo che i dirigenti della Total, fossero all’oscuro di quello che sarebbe successo e delle conseguenze, ma siamo alle solite. Quando gli interessi economici diventano importanti e la torta da spartire diventa appetitosa, la salute della gente passa inesorabilmente in secondo piano. Tutti sapevano (politici compresi) ma nessuno aveva il coraggio di portare a galla le porcherie che il Pd ha commissionato, favorendo la Total. Renzi, Boschi, Guidi. I primi due, già colpiti da scandali che hanno fatto tremare l’intero partito e lo stesso Governo. La Guidi fino ad oggi, un personaggio quasi anonimo, sembrava non conoscere la realtà dei fatti, ma grazie alle intercettazioni telefoniche, non ha potuto negare il proprio coinvolgimento a favore della Total e del suo compagno. Quello che lascia l’amaro in bocca, sono le dichiarazioni della Boschi e della frase “Tutto quello che ho fatto l’ho fatto in buonafede”. Gli Italiani ormai hanno imparato a conoscere la “correttezza” dei nostri politici e di conseguenza sono molto attenti alle loro dichiarazioni. Mi riesce difficile pensare che la Boschi, non fosse a conoscenza dei danni che la Total avrebbe causato alle campagne e alle falde acquifere, ma ciò nonostante non ha arretrato di un centimetro sui suoi propositi. Già questo basterebbe per chiedere e ottenere il suo allontanamento dalla politica. In questo caso, la frase “Tale padre, tale figlio” non fa una piega. Su Renzi, non mi sento di aggiungere altro. Da tempo gli Italiani hanno capito con chi hanno a che fare. Purtroppo, lobby e politica avranno sempre affari da condividere e volenti o dolenti, saremo sempre noi a pagarne il prezzo. La trasparenza, non è mai stata una regola da seguire, sia per i nostri politici che per i vertici delle lobby. Si è sempre fatto tutto per un solo scopo, l’avidità e gli interessi di partito. Mi viene da ridere quando penso ai personaggi della sinistra che criticavano, l’allora Presidente del Consiglio Berlusconi, per il semplice fatto che l’essere proprietario di tv e di testate giornalistiche, rappresentava un pericolo per il paese. Era un chiarissimo caso di conflitto d’interessi (secondo loro). Per la Guidi avere il compagno, ai vertici della Total non è un conflitto d’interessi, ma un semplice caso fortuito. Cari Italiani, questi sono i rappresentanti del Pd. I veri gentiluomini della politica, dove prima di tutto, conta il potere e il malaffare. Caro Alessandro, non vorrei essere frainteso. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio e non sono qui a condannare solo ed esclusivamente il Pd. Quando sono le lobby a farla da padrona, tutti e sottolineo tutti i partiti, devono sottostare alla loro volontà. E’ così da sempre. Buona serata.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *