Lo stupore di una scoperta

Dunque è ufficiale: Einstein aveva ragione. All’origine del mondo non c’è solo la luce, ma la trasformazione della massa in energia. Come dire, Fiat lux, all’inizio. E tuttavia all’inizio c’è anche la gravità, questa piccola grande forza che attraverso lo spazio e il tempo, e che genera onde, come se l’universo fosse un lago che di colpo si increspa. Einstein lo aveva ipotizzato 100 anni fa sul piano matematico e ora una verifica sperimentale, grazie alle moderne tecnologie, ci dice che è proprio così. E’ andata proprio così.

Che meraviglia ogni scoperta! L’emozione è la stessa di Galileo, Copernico, Keplero, Newton… Certo, sono aumentate tantissimo le nostre conoscenze e le nostre capacità tecnologiche, ma infatti è come se l’universo, via via, fosse diventato sempre più grande, infinitesimamente più grande sotto i nostri occhi.

Scriveva Isacco Newton che pure a differenza di tanti altri scienziati ebbe riconoscimenti enormi in vita: “Non so come apparirò al mondo. Mi sembra soltanto di essere stato un bambino che gioca sulla spiaggia, e di essermi divertito a trovare ogni tanto un sasso o una conchiglia più bella del solito, mentre l’oceano della verità giaceva insondato davanti a me”.

Noi come lui, 400 anni dopo.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Lo stupore di una scoperta

  1. Se già c’era già arrivato Einstein che scoperta è?!, forse sarò stupido…………….ma se non ci sarà più un pianeta terra in futuro, perchè a furia di scavare a destra e manca alla ricerca di petrolio, diamanti, uranio e altre materie prime che fanno arricchire pochi e cioè i soliti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!. Mi spiegate tutte queste scoperte a che servono se non avremo un pianeta??????????????. Tutti contenti e felici per cosa?, c’è qualcuno con cui possa parlare?????.

    • La scoperta è che la teoria di Einstein era giusta! La sua intuizione sul rapporto fra massa ed energia, fra spazio e tempo, trova una verifica sperimentale. La scienza va avanti così: si formula un’ipotesi e poi la si confuta o la si conferma. Che conseguenze avrà questa scoperta per la nostra vita? Difficile dirlo ora, ma certo ci saranno. Più di quanto lei immagina.

  2. Buongiorno.
    Ogni scoperta che viene portata alla luce, cambia radicalmente le vite degli abitanti di questo pianeta. La cosa che fa veramente impressione è una sola. I vari Einstein, Newton, Leonardo, ecc. non avendo a disposizione la tecnologiaattuale, hanno scoperto l’impossibile, usando unicamente carta, penna e un infinita cognizione di matematica. Dei veri e propri geni. Oggi è sicuramente, tutto molto più semplice. Gli scienziati, hanno a disposizione tecnologie all’avanguardia e in alcuni paesi, finanziamenti quasi illimitati. Italia esclusa. Credo che nel mondo, ci siano ancora molte cose da scoprire nel campo della fisica, ma la mia preoccupazione a riguardo porta a scenari drammatici. Voglio precisare che in questo campo la mia ignoranza è palese. Mi piace leggere e leggo molto. Su una rivista, che tratta argomenti inerenti all’universo e a tutto quello che gira attorno ad esso (Focus) ho letto, che in un imminente futuro, saremo in grado di viaggiare per tutto l’universo e saremo in grado di organizzare, vere e proprie vacanze interplanetarie. Entro qualche anno, avremo la possibilità di andare su Marte per un caffè e ritornare. Fino a qualche anno fa, se dichiaravi una cosa del genere, venivi internato in un ospedale psichiatrico. Oggi è una cosa quasi normale. Tutto questo, non porterà a uno sconvolgimento di madre natura ? il clima sta cambiando giorno dopo giorno e la colpa è solo ed esclusivamente dello smog. Può essere (la mia è una domanda) che esperimenti scientifici, fatti a nostra insaputa, determino uno sconvolgimento del sistema climatico ? la ricerca, continuerà in eterno, o avrà un termine ben preciso ? sappiamo tutti molto bene, che sfidare le leggi della natura sia una cosa molto pericolosa. Ogni scoperta è sempre ben accetta, ma sono convinto che arrivati a un certo punto, il prezzo da pagare sarà molto alto. E come disse un grande, il gioco vale la candela ? buona giornata.
    Cordialmente.

  3. Chiariamo una cosa, l’origine dell’Universo e l’equivalenza massa-energia c’entrano poco o nulla, la scoperta é la conferma di una parte della Relatività Generale, teoria, peraltro, già ampiamente confermata nei decenni, anche se con qualche “aggiustamento” agli inizi. Detta così sembra una notizia da “Torre d’Avorio”, ma non lo é, prima che trovi applicazioni pratiche passeranno, forse, centinaia di anni, d’altro canto noi sfruttiamo oggi tecnologie basate su scoperte e teorie degli anni 10 – 30 del 20° secolo, l’applicazione più diffusa che mi viene in mente é il navigatore GPS che ormai é anche nei telefonini, ebbene, senza i calcoli della Relatività Generale il sistema non potrebbe funzionare, perché in orbita il tempo scorre più rapidamente che al suolo, il che richiede una correzione, minima, ma che, se non applicata, renderebbe il sistema inutile in pochi giorni.
    La cosa divertente é che questa conferma consolida la separazione delle due visioni dell’universo, quella Relativistica e quella Quantistica, teoria, quest’ultima, altrettanto vera, la riprova ? Quando vi guardate una partita a pagamento via satellite, ci riuscite grazie a criteri di progettazione che utilizzano le formule della Meccanica Quantistica, senza di esse i ricevitori per i satelliti avrebbero un rumore intrinseco troppo alto e richiederebbero perciò parabole da 2 – 2,5 metri di diametro, costose e scomode, invece che da 60 cm. . Per non parlare delle applicazioni intaluni ambiti medici come gli canner SQUID . Quanto a Focus, è una rivista simpatica, ma non prendete tutto per oro colato, Star Trek é ancora mooooooooooooooooooooooooooooooolto lontano. Meglio Le Scienze, con qualche remora sugli articoli di italiani, visto che molti di questi sono praticamente imposti da una legge sull’editoria vergognosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *