Marino marinato e giubilato

Dunque Ignazio Marino alla fine si è dimesso. Fra i veleni. Ieri è stata una giornata drammatica per Roma. si era barricato nel suo ufficio e non voleva prendere atto che aveva perso l’appoggio del Pd. Prima dei Tg della sera ha scritto ai romani, lasciandosi aperta la porta del ripensamento entro 20 giorni. Ma ha mollato.

E’ stato marinato, o se preferite, giubilato dalla sua stessa maggioranza. Primo fra tutti a togliergli la fiducia è stato Matteo Renzi, che non è solo il Presidente del Consiglio ma anche Segretario del partito che lo ha portato in Campidoglio. Lui però non si rassegna, minaccia di “tirare giù tutti”, di pubblicizzare le richieste e le sponsorizzazioni. Sui giornali di oggi arriva persino ad ipotizzare una lista civica da lui guidata (colpo mortale al nuovo candidato Pd?).

Ma Roma? In che mani finirà? E’ la prima volta nella storia che arriva un Giubileo col Vescovo di Roma in carica ma senza il Sindaco di Roma…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Marino marinato e giubilato

  1. Buonasera.
    Caro dott. Banfi, nonostante i numerosi scandali che hanno colpito il Sindaco di Roma, le dimissioni non sono ancora ufficiali. Ci sono ancora venti giorni di tempo per lasciare a Marino la decisione definitiva. Ci sono ancora parecchi romani che difendono a spada tratta l’operato dello stesso Marino e credo che non sarà facile, vederlo al tappeto. E’ palese che la sua amministrazione abbia fallito sotto tutti i punti di vista, ma la maggior parte dei cittadini, si sta già chiedendo chi potrà prendere il suo posto. I problemi della Capitale sono infiniti e credo che nessuno riuscirà a porre fine, allo strapotere dei poteri forti. La mafia, gestisce buona parte di tutte le attività e sappiamo tutti molto bene, che sconfiggere situazioni radicate da ormai molti anni è praticamente impossibile. Significherebbe resettare l’intero sistema e ricominciare tutto dall’inizio. Ribadisco, cosa praticamente impossibile. Il suo successore, dovrà inevitabilmente sottostare a gli ordini, che gli verranno impartiti. Personalmente non vedo all’orizzonte personaggi politici tanto onesti e credo che lei sappia molto meglio di me, che quando in gioco ci sono interessi milionari, il politico di turno si adegui a ogni tipo di situazione. D’avanti al potere e ai soldi, farsi trascinare è un attimo. Puntare il dito solo su una città come Roma è un grosso sbaglio. Molte altre città Italiane sono messe, forse peggio. Sto aspettando quello che succederà alla fine dell’Expo e sono certo che in confronto a Tangentopoli, quello che vedremo sarà devastante. Non mi piace giudicare l’operato delle persone, ma credo che Marino abbia sbagliato su un punto fondamentale. Ha dimenticato completamente i cittadini, a favore di regole e emendamenti frivoli. Sui gay e sull’immigrazione ha impostato la sua campagna elettorale, fregandosene altamente dei reali problemi di una città come Roma. Strade da paesi del terzo mondo, interi quartieri in mano alla malavita e al più completo degrado. Queste sono cose che un Sindaco non dovrebbe mai tralasciare. Non credo che gli abitanti della Capitale, siano felici nel vedere i loro soldi, in mano a politici corrotti e legati a associazioni mafiose. Mi chiedo, ma possibile che Marino, non vedesse queste cose ? Tra meno di due mesi, inizierà il Giubileo e gli occhi di tutto il mondo, saranno puntati su Roma. Risistemare la città, in un così breve tempo, mi sembra alquanto improbabile. Invece di andare in giro per il mondo, il caro Marino avrebbe dovuto dirigere i lavori e sottoporre la città a un vero e proprio lifting. Se un Sindaco deve servire solo ed esclusivamente, a sposare le persone, il mio consiglio nei suoi confronti è quello di aprire un agenzia matrimoniale.
    Cordialmente.

  2. Ma è strano tutto questo?, perchè nel pd le ruberie sono all’ordine del giorno e visto che nessuno li ha votati che ci fanno al governo?……………….forse ha ragione berlusconi quando dice che alla guida di roma sia meglio avere un manager più che un sindaco,però credo sia uno che l’altro quando il piatto è ricco lo rubano senza remore o altro.Ecco quello che collega tutto il paese e cioè rubare!, tanto le leggi vengon fatte da loro e…………………ma poi la legge non è uguale per tutti?.Quando succederà sarà sìì un nuovo miracolo italiano, ma allora 1000 persone al governo che ci fanno?……………..RUBANO!, questa è l’italia con cui gli altri ci conoscono in spaghetti,mafia,mandolino…………….che fortuna!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *