Il canone in bolletta

Alla fine una delle idee lanciate da Renzi per la prossima Legge di Stabilità è inserire il canone Rai nelle bollette della luce. L’obiettivo è prosciugare l’evasione di questa imposta, che evidentemente molti italiani ritengono odiosa.

Non so se siano reali i calcoli fatti dagli uffici del Ministero del Tesoro, di cui parla Il Corriere della Sera ma sono convinto che  difficilmente si potrà raggiungere l’obiettivo legando il canone alla luce ( e ad una sua interruzione in caso di non pagamento). Comunque vedremo.

Se la cosa andasse in porto, bisognerebbe comunque chiedere a gran voce alla Rai di avere almeno una rete in chiaro, senza pubblicità. Sul modello di quello che accade in Inghilterra.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Il canone in bolletta

  1. Mi perdoni dott. banfi vorrei esporre un piccolo pensiero riguardo al canone rai, non è una bolletta e neanche una tassa perchè essendo anticostituzionale come questo governo che eletto da nessuno fa e disfa leggi come vuole e tutti sanno che non valgono nulla!.Io tornerei indietro nel tempo fino all’anno 2000 e sappiamo tutti il nome che aveva…………………..cioè canone rai!.E gli spazi pubblicitari erano fra il primo e secondo tempo di un film o partita di calcio, ricordo anche il titolo di un giornale che diceva notizie sulla privatizzazione della rete stessa………………e come logico niente canone, quindi si manteneva da sola con gli spazi pubblicitari. Ma invece nò!, ecco per magia uscire dal governo dell’epoca una tassa di possesso per la tv,ecco la beffa!……………non solo vi sono gli spot a mantenere le tre reti come fa mediaset; io mi domando quindi a cosa serva il cosiddetto canone che non è altro che un furto verso tutti noi.Quindi meno spazi pubblicitari e meno o togliete il canone!,poi chì possiede più tv allora dovrebbe pagare per ognuna il canone?…………..invece una e stop, ma dove siamo sulla luna?, gli introiti degli spot dove vanno a finire?,gli stipendi conduttori come fanno ad essere così alti? e vedi sanremo!.Cominciamo nel dare queste risposte ai cittadini e poi vedremo se è giusto pagare o nò!!!!!!!!!!!!!.

  2. perché non si riesce a mandare a casa renzi. strillano eppoi sono tutti d’accordo?chi ha più case paga per ogni appartamento? …….e’ tutto illegale …. io pago per le cose che ho ,non per le cose che non ho, ricordiamoci i soldi e gli aumenti che questo ed altri governi hanno rubato ai pensionati nonostante c’e’ una sentenza di condanna per questo stato ladro sembrera’ assurdo ma il canone serve a finanziare i partiti,altrimenti non si spiega l’accanimento dello stato ivi compresa la rai nei confronti dei cittadini …maledetti,in italia quello che e’ semplicw diventa difficile ‘non rompessero i coglioni ,la RAI deve essere privatizzata come mediaset e sky punto e basta .basta farci rubare i soldi
    nessuno deve pagare questa maledetta rai

  3. Premesso che io il canone lo pago da anni regolarmente sono contrario per i seguenti motivi:
    a)dovrebbe pagarlo anche coloro (penso pochi) che il televisore non ce l’hanno.
    b)attualmente se hai un televisore in una seconda casa non devi pagare un nuovo canone;mi applicherebbero nil vbalzello sulla bolletta elettrica, che già è più salata rispetto alla prima casa, e quindi finirei per pagare una seconda volta.

  4. Ho un contatore in campagna per pompaggio pozzo artesiano e come me altre migliaia. Un contatore in garage, ed altri come me. Quanti televisori pagheremo, se l’abbonamento lo pago da un secolo ?

  5. E per i pensionati over 75 anni per i quali è prevista l’esenzione del canone Rai come faranno a non farlo pagare? I pensionati dovranno inoltrare una valanga di raccomandate per farselo togliere? Certo che Renzi di buffonate giusto per spillare ancora soldi agli italiane ne dice a iosa!!! Il canone dovrebbero invece toglierlo perché la tv di stato fa schifo a partire dalla enorme massa di pubblicità che inseriscono ad ogni piè sospinto a qualunque ora del giorno e della notte e soprattutto durante una trasmissione o un filmato di notevole importanza!!!!

  6. Mi pare che ora si stia esagerando. Ma Renzi, e con tutto rispetto, si è mai chiesto come fanno le famiglie italiane oneste a sopravvivere? Con tutta la buona volontà ed il dovere di ognuno di noi, che facciamo sacrifici ENORMI per poter pagare Tasse e quant’altro, e come se non bastasse le bollette dell’energia elettrica che aumentano vorticosamente? Be oggi in Italia si permette a qualunque politico che si sveglia al mattino ed avendo avuto una nottata insonne, Propone e dispone le fantasie.

  7. (QUESITO) Siamo in tre fratelli che abitiamo vicini in tre appartamenti indipendenti in un solo stabile, con un unico contatore per i servizi condivisi, fino a qualche anno fa era intestato a fratelli e dividevamo le spese di consumo di energia, tutt’ora, non so per quali motivi l’enel mi ha fatto intestare a una sola famiglia, per noi è cambiato niente ma visto che siamo in tre e non abbiamo regole da con dominio, sono curioso di sapere come faranno col canone TV. Preciso, tutti abbiamo coservato tutti gli scontrini da tanti anni precedenti. Penso che se facessero controlli come li facevano
    una volta e chi era abusivo pagava canone, e una multa salatissima. La fanno col gas, chi non ha revisionato la caldaia, paga salatissimo, la voce dopo, gira e come imparano ad essere in regola!

  8. Io la penso come Fantozzi al riguardo del film sull’armata Potemkin, comunque sia… non è più un canone ma una tassa visto che il canone per definizione è qualcosa che si può disdire, invece il canone forzoso ed obbligatorio si configura esattamente come una tassa, da qui si capisce come mai Renzi dica che abolendo la tassa sulla casa non ci saranno problemi, dalla tassa sulla casa alla tassa sulla tv.

  9. Lo trovo scorretto.
    Perchè invece non pensano di togliere la Rai?
    Io la televisione non la guardo perchè mai dovrei pagare il canone?

  10. Mi sbaglio o la RAI e una Società Per Azioni? Da quando le SPA possono pretendere tassazioni o riscuotere canoni in modo forzoso attraverso le leggi dello Stato? Allora anche MEDIASET potrebbe pretendere l’applicazionie di una tassazione.

  11. Buongiorno
    E’ evidente che senza il canone, la Rai non riuscirebbe a sopravvivere. Troppi dipendenti vivono alle spalle della stessa e molto spesso, senza nemmeno lavorare. Programmi obsoleti e privi di interesse sono la prova di quello che sto dicendo. Aggiungiamoci pure gli stipendi faraonici dei loro dirigenti e il gioco è fatto. Sono dell’idea che un ente del genere, dovrebbe vivere di mezzi propri. Per intenderci, con la pubblicità. Il canone andrebbe abolito. Non è giusto che viva con entrambi. Prendiamo ad esempio le tv della famiglia Berlusconi. Il fatturato è in continuo aumento e grazie alle loro capacità, possono permettersi di non far pagare il canone. Evidentemente nel sistema Rai c’è qualche cosa che non funziona. La prima cosa è sicuramente lo spreco di denaro pubblico.Vorrei ricordare che Mr. Bean aveva annunciato che avrebbe sistemato la PA, evidentemente le sue erano soltanto promesse da marinaio. Sono anni che non guardo più le reti della Rai, ciò nonostante pago regolarmente il canone. Fino a quando ci riuscirò ok, il giorno che non ci riuscirò più, smetterò di farlo. Non voglio gettare benzina sul fuoco, ma assistere a spettacoli come il Festival di Sanremo (la serata finale l’ho passata a casa di amici e sono stato costretto a vederla) uno spettacolo deludente, sotto tutti i punti di vista. E’ chiaro che questo governo, sta portando a termine una delle più grandi rapine legalizzate. Unire il canone Rai alla bolletta della luce è senza dubbio un sopruso illogico. Ma non ci meravigliamo più di tanto. Siamo in Italia, il paese dei balocchi e tutto questo è la normalità. Siamo in mano a burattini, in mano ai poteri forti. I nostri politici, contano come il due di picche a briscola. Ormai nel nostro paese, non si muove nulla senza in benestare della CE. Ma questo è un altro discorso.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *