Un bambino ha cambiato la storia

Probabilmente già domani Jean Claude Juncker illustrerà le nuove misure proposte dalla Commissione (il Governo europeo) sui migranti. Sono stati giorni incredibili dove tutto è cambiato. Angela Merkel ha aperto le frontiere, provocando un terremoto politico. Persino Cameron e Hollande si sono visti costretti a cambiare atteggiamento verso i profughi.

Il punto di svolta, simbolico e reale allo stesso tempo, è stato il piccolo siriano Aylan, riverso senza vita sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia. Una foto che ha sconvolto tutti e che gli stessi Cameron e Hollande hanno voluto citare esplicitamente.

E tuttavia quella foto, o meglio il riferimento a quel bambino, divide ancora e molto in Italia. Matteo Renzi, nel comizio alla chiusura della Festa dell’Unità, ha accusato “la destra” di essere “bestie, non umani”.  Matteo Salvini gli ha replicato, dandogli del “verme”, proprio perché userebbe cinicamente un bambino.

Personalmente, credo che la strumentalizzazione politica e l’emotività vadano sempre a braccetto in questi casi. Se Renzi strumentalizza il bimbo, Salvini strumentalizza l’ivoriano stupratore del Cara di Mineo. Gara non nobile.

Vedo invece tre punti che dovrebbero tutti condividere:

  1. L’Europa che non accoglie negherebbe la sua storia e la sua identità. La sua storia che è ebraico cristiana, illuminista, occidentale basata sulla tolleranza, la libertà e l’integrazione.
  2. L’accoglienza va regolata e amministrata, non fatta gestire dai commercianti di uomini senza scrupoli fino alla nostra Sicilia o a Bodrum, o a Kos. Dev’essere chiaro chi ha diritto di entrare e a che condizioni, senza aspettare mesi nei centri di accoglienza (?).
  3. Va combattuta alla radice la causa principale del flusso migratorio e cioè l’ISIS. Come chiede il vescovo caldeo cattolico di Erbil.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 risposte a “Un bambino ha cambiato la storia

  1. Vede dott banfi stiamo arrivando a livelli di ignoranza a livelli estremi come l’estrema è l’ondata di questi profughi che sìì alcuni scappano da guerre o carneficine, che ci riportano a date storiche e altrettanto storici i personaggi coinvolti.Alcuni per le loro idee o altri per il loro modo di vedere la società a immaginario e somiglianza propria,arrivati a questo punto significa che non abbiamo imparato nulla!.Ma una sola è la costante di tutto ciò che lega e fa accadere anche l’inpensabile……………..parlo di soldi e potere di cui solo pochi debbano averne accesso a proprio uso e consumo,però la storia ha pure insegnato che c’è una misura o punti ove non si deve andare……………………..quindi ove c’è pace non portare guerre che servono a quei pochi e basta!. Ecco che arriviamo ai giorni nostri magari pensando a gheddafi che nella sua crudeltà teneva sotto di s’è i personaggi con cui il mondo avrà a che fare, quindi mi domando e dico……………………si stava meglio prima?.

  2. Buonasera.
    Accoglienza ? una parola che spesso, viene usata a sproposito dai nostri politici. Credo che molti di loro, non ne conoscano nemmeno il significato. Permettere a delle persone di entrare liberamente in un paese e dare a loro la possibilità di girare indisturbati per le strade, senza sapere la provenienza e senza sapere nemmeno il loro nome è senza dubbio un comportamento, che va oltre ogni logica. Questa non è accoglienza. Mi riesce difficile pensare che tra di loro, non ci sia un delinquente che vista l’opportunità di cambiare vita, l’abbia presa al volo. Non sono un leghista ma, quando gli stessi parlano di invasione, credo che una parte di ragione ce l’abbiano. La cosa drammatica è il fatto che non esista un controllo e credo che questo, lo pagheremo a caro prezzo. La Merkel, ha aperto le frontiere ? certamente, ma a chi ? Siriani e Turchi, ormai integrati da anni e abituati a sottostare alle regole del paese. Stranamente, l’Italia è condannata a ricevere i peggiori. Tuttavia la Merkel, ha precisato che i fatti di ieri e sabato, sono stati eccezzionali e non si ripeteranno più. Caro Alessandro,lei ha pienamente ragione nel dire che l’accoglienza, va regolata e amministrata. Il problema è molto semplice. Fino a quando esisteranno i centri d’accoglienza (i veri salvadanai delle amministrazioni) tutto questo, non cambierà. Destra e sinistra, si spartiscono i benefici economici che la CE stanzia per il mantenimento degli stessi immigrati. Mafia Capitale è solo l’ago nel pagliaio. Il cinismo dell’imbonitore toscano, che ha mostrato il bimbo morto in spiaggia, o la strumentalizzazione di Salvini, sono da condannare ma, sappiamo benissimo tutti quanti, che la politica da sempre usa qualsiasi mezzo per primeggiare. Negli ultimi due anni, sono morte più di tremila persone. Non c’è stato un solo politico che abbia gridato alo scandalo, o abbia preso dei provvedimenti concreti. La stessa sinistra, da sempre buonista nei confronti dei clandestini, non ha aperto bocca. Credo che questo, la dica lunga. Di una cosa sono certo. Presto entreremo in guerra. Francia e Inghilterra, stanno scaldando i motori dei loro caccia e presto l’Italia, li seguirà a ruota. Ovviamente, con il benestare degli Stati Uniti. Gli stessi che prima, hanno armato gli uomini dell’Isis e ora li vorrebbero tutti morti. La storia, ancora una volta si ripete. Credo che questa volta, l’Occidente pagherà un caro prezzo. Il passo alla Terza Guerra Mondiale è molto vicino. Mi auguro di sbagliare.
    Cordialmente.

  3. Non è molto etico far di un bimbo deceduto un simbolo!, questo è un mondo che non si ferma davanti a nulla e quindi la vita continua!!!!!!!!!!!!!!. Nò per questo piccolo è già finita e allora la colpa di chì è?, la mia non di sicuro ma la rabbia provata nel vedere quella foto è ancora dentro di mè………………e quindi basta con i moralismi e persone che vivono del dolore altrui come gli scafisti e cooperative che sfruttano il dolore e la speranza di una vita migliore trasformandolo in orrore e morte!!!!!!!!!!!!!.

  4. IO PENSO CHE CE NE PENTIREMO PRESTO DI TUTTO QUESTO BUONISMO,NON DIMENTICHIAMOCI CHE SONO PUR SEMPRE MUSULMANI E QUINDI SIMPATIZZANTI DEI TERRORISTI ISLAMICI,E POI NON POSSIAMO IMPORTARE MILIONI DI PERSONE DA OGNI PARTE DEL MONDO, E GIA’ UN CAOS,POI CHI LI MANTIENE?? NON POSSIAMO MANTENERLI A VITA?? DOPO CHE FANNO RUBANO E SPACCIANO DROGA??L’ITALIA E PICCOLA E POI PENSIAMO PRIMA AGLI ITALIANI,CE N’E’ DI GENTE CHE SOFFRE CARO BANFI !!!

  5. Ciò che più mi spaventa e mi scandalizza, in tutta questa immane tragedia dei profughi, è la scandalosa latitanza dell’Onu e dell’alto commissariato per i profughi, l’UNHCR. ma li avete mai visti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *