Dimissioni e intercettazioni

Ha fatto bene, secondo me, Maurizio Lupi a dare le dimissioni. Chi si muove in politica partendo dalla sua storia e dai suoi ideali, deve muoversi prima di quello che farebbe chiunque altro. Tanto più che quando è stato al centro delle polemiche, perché sfiorato da un’inchiesta in cui non è indagato, non ha avuto molti difensori. Era isolato politicamente. Nel suo partito, nella sua maggioranza, anzitutto, nel suo Governo. Il dibattito di ieri, dopo il suo discorso, lo ha dimostrato plasticamente.

Ma c’è un risvolto della vicenda Lupi che non può passare sostto silenzio. Forse come non mai questa volta sono state pubblicate intercettazioni private fra persone neanche indagate su molti giornali. Una telefonata registrata e pubblicata ha sempre un sapore osceno. E’ una violentissima intrusione pubblica nella propria vita. Immedesimandomi coi protagonisti delle intercettazioni, non riesco mai a finire gli articoli. Mi sembra di essere nella situazione in cui torni a  casa e scopri che sono entrati i ladri.

Qualcosa di intrusivo. Qualcosa di violento. 

Bisognerà che alla fine ci mettano mano un po’ tutti: soprattutto giornalisti e giudici. Sennò, prima o poi, toccherà a loro finire linciati e ne potrebbe derivare una minore libertà di stampa.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Dimissioni e intercettazioni

  1. Il caso lupi sta a dimostrare quanto tangentopoli non sia stata eliminata e ogni volta la solfa è quella ma lor signori son protetti da leggi che li tutelano sempre e comunque!,questa è l’immagine peggiore che il nostro paese sta dando con l’expo!.Non è ancora cominciato e non sappiamo ancora cosa è terminato e cosa nò,con operai che lavorano 24 ore al giorni e diritti buttati nel water!………………….beh si sà che ormai da noi il diritto è morto!.Parlo anche di mè stesso e la mia famiglia che dopo la chiusura del centro commerciale ove mia moglie lavora abbiamo finito di far progetti e il nostro diritto di lavorare e vivere in maniera dignitosa come scritto nella costituzione italiana………………….ma le mie sono solo unalacrima che come tante stanno aspettando il fazzoletto che dia loro il conforto meritato con una vita fatta di lavoro e che in un attimo ti vien tolto tutto!.Poi ci spaventiamo quando un uomo si presenta davanti alle istituzioni armato e chiedendo di essere ascoltato perchè lasciato solo nei suoi problemi.Ma attenzione perchè ne arriveranno altri e altri e altri……………………invece di zittirli i miserabili,aiutateli!…………………………..magari fra di loro ci sono miserabili non per scelta ma per obbligo!.Speriamo che un fazzoletto arrivi presto prima che le lacrime si trasformino in rabbia e poi follia………………………….meditate gente meditate!!!!!!!!.

  2. Buonasera.
    Un personaggio pubblico, in questo caso legato alla politica, dovrebbe essere al di sopra di ogni sospetto ma, purtroppo sappiamo bene come funzionino le cose in Italia e come la politica sia predisposta alla corruzione. Da sempre funziona così e non sarà certo il caso Lupi, a fare la differenza. Con questo, non voglio certo puntare il dito sul Ministro delle infrastrutture, non è certo il mio compito, giudicare l’operato dello stesso ma, il fatto che abbia raccomandato il figlio appena laureato e lo stesso abbia subito trovato un posto di lavoro, la dice sicuramente lunga. E’ una cosa che, non andava fatta. Giusto per rispetto di quei giovani che, devono lottare sette camicie per avere un posto di lavoro, sottopagato. Purtroppo la maggioranza dei nostri ragazzi, non ha la fortuna di avere un padre in politica. Trovo giustissime e dovute, le dimissioni di Lupi. Un politico dovrebbe avere un comportamento cristallino, lontano da qualsiasi maldicenza e sopratutto, nei confronti dell’elettorato.Ora, starà a Lupi stesso, dimostrare la sua estranietà alla vicenda, dimostrando che, le accuse a suo carico, sono prive di fondamento. Il partito lo ha completamente abbandonato e lo stesso Governo di maggioranza, se ne è lavato le mani. Perchè questo strano comportamento ? molti sapevano e ora tacciono per paura di un coinvolgimento ? le domande da porci, non sono poche. Staremo a vedere. Le intercettazioni telefoniche, le trovo molto giuste e utili. Negli ultimi anni, sono servite a portare a galla, migliaia di situazioni poco chiare. Parlo di mafia, corruzione, delinquenza comune, delitti risolti, grazie alle stesse intercettazioni. Non credo che siano, qualcosa di violento o di intrusivo. Se vivo, secondo le regole, non ho nulla da temere e se le mie telefonate dovessero essere controllate, chi se ne frega. Prima o poi, si stancheranno di controllarmi. Un personaggio politico è giusto monitorarlo perchè deve essere il primo a dare il buon esempio. Se ho a che fare con un personaggio corrotto e potenzialmente pericoloso per il paese, le nostre forze di polizia, devono saperlo. La libertà, passa inevitabilmente, in secondo piano. Giornalisti e giudici, dovrebbero imparare il significato della parola, “Professionalità.” I primi, spesso e volentieri, nei loro articoli, usano parecchia fantasia e si sostituiscono ai giudici stessi, mettendo sulla brace personaggi innocenti. I giudici, legati a correnti politiche, decidono il bello e cattivo tempo, a seconda degli ordini ricevuti, dai partiti di appartenenza. Ultimamente, quando un politico diventa scomodo, si usano tutti i mezzi possibili per silurarlo. Che Lupi, sia uno di quelli, diventato scomodo ? effettivamente mi sono chiesto, cosa ci faccia un politico del Ncd, insieme a un Governo di sinistra.
    Cordialmente.

  3. Diciamo pure che in politica quando si muove qualcosa fanno danno e vedi le intercettazioni,chissà come mai escono sempre quando arrivano nuovi appalti da stabilire e poi…………………….ecco che escono i verbali parola per parola.Sembra che giochino a tombola con le vite altrui,perchè quando esce il tuo numero……………………..opps arriva l’inghippo che porta alla luce tutto!.Ma ove non servano queste fantomatiche intercettazioni,non sì sa nulla di niente o di nessuno e così un altro esempio di una giustizia poco chiara o troppo veloce come se fosse ed è a comando di o cosa voglia avere il controllo su tutto!.Beh!!!!!! signori miei questa è l’italia ove chi ruba o ammazza o stupra,viene data una pacca sulla spalla con la condizione di non farlo più………………………..ma poi c’è il povero cristo di turno che ruba per fame ad 80 anni,beh?……………….in carcere!.Questo non è un mondo normale è?,beh forse la diversità sta nell’essere normale,io cerco ogni giorno di farlo o d’esserlo……………………..ma quando vieni calpestato o sei senza scampo,cominci a farti molte domande e poi?………………………..beh a voi le risposte!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *