Francamente ci mancherà

Sabato pomeriggio, nel cuore di una Milano indaffarata nello shopping natalizio, abbiamo dato l’ultimo saluto a Franco Bomprezzi. Grande giornalista (“a rotelle”, come si definiva lui) e grande uomo. La chiesa dell’Incoronata a corso Garibaldi era strapiena di gente. Molti disabili, molti giornalisti, il Sindaco, nomi noti della Milano della politica, diversi interisti…

E’ stato un bell’addio, ardente, semplice, pieno di fede. Segno di quello che Franco aveva seminato nei suoi 62 anni, camminando con generosità nelle strade del mondo, sempre grazie alla carrozzina, perché le sue gambe per una osteogenesi non avevano mai funzionato, fin dalla nascita.

Sul settimanale (ora mensile) Vita, Bomprezzi aveva una rubrica, titolo: Francamente. Azzecatissimo. Lui era diretto, mai banale, autentico, fino all’arrabbiatura. Con lui abbiamo fatto diverse cose a TgCom24 e mi sarebbe piaciuto tanto farne anche di più…  Ricordo con gratitudine i giorni della campagna di Mediafriends La Fabbrica del Sorriso, anno 2012, dedicata alla disabilità e la sua arguta, fulminante collaborazione. E un’indimenticabiale serata alla Festa dell’Unità di Reggio Emilia.

Ciao Franco, ora che sei entrato in Paradiso con le rotelle, goditi quella luce.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Francamente ci mancherà

  1. Buongiorno.
    Come ho già scritto sul blog “Il mondo di Lena”, ho avuto l’onore di conoscere Franco Bomprezzi, in occasione di una partita dell’Inter a San Siro. Un uomo che, nonostante la sua devastante malattia, gli si leggeva in faccia, la voglia di vivere e di combattere per le persone meno fortunate. La sua scomparsa mi ha toccato e ne sono rimasto molto dispiaciuto. Non credo nell’aldilà ma, sono sicuro che, Franco sarà ricordato da molte persone che hanno avuto dei benefici, grazie alla sua caparbietà. Un uomo che ha speso, buona parte della sua vita, per il bene del prossimo e per ridare quella dignità che, molto spesso, viene a loro negata. Ciao Franco. R.I.P. E sempre forza Inter.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *