Gentiloni alla Farnesina. Scelta normale

Alla fine Renzi ha scelto: Paolo Gentiloni è il nuovo ministro degli Esteri. Un politico di lungo corso, un Pd, un maschio e non una femmina. Il gesto è importante e simbolico. Per una volta non è una scelta di immagine. Anche il giovane Matteo ha dovuto raggiungere un compromesso col Capo dello Stato.

Forse non è un male che una scelta normale, di buon senso, entri a far parte dell’universo renziano. Certo, le illusioni su Bonino e Letta sono durate lo spazio di una mattino. Almeno su questo Blog. Ma la direzione è quella.

Prima o poi si rimargineranno anche quelle ferite. Sempre che Renzi continui a governare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Gentiloni alla Farnesina. Scelta normale

  1. Mi scusi ma non ci trovo nulla di normale in questo governo nato senza il voto di un cittadino,con debito mostruoso e sanno tutti quanti di chì sia la colpa.Non è normale che dei cittadini vadano in piazza e siano presi a manganellate perchè chiedono quello che debba essere un diritto sacrosanto………………….parlo di lavoro e solo con quello si può far partire questo paese!.Ma i nostri politici litigano per i loro soldi e del resto?,beh tutto fermo perchè prima viene il loro interesse e non quello del paese!.Io in tutto questo di normale ci vedo poco e mi chiedo quando vedrò un paese efficiente,perchè in 41 anni di vita ho visto sempre porte o opportunità che si potevano aprire ma…………………….ho sempre ricevuto risposte come:deve aspettare che esca questa legge o lei non ha diritti o…………………….W l’italia……………..quella onesta logico.

  2. Buongiorno.
    Quando in ballo c’è la ricrescita di un paese, sotto tutti i punti di vista, i compromessi non dovrebberoessere nemmeno presi in considerazione. Ma,conoscendo le vicende che hanno contribuito alla storia di questo paese, non dobbiamo stupirci più di nulla. Ricatti, tangenti, politici venduti, infami giochi di potere e chi ne ha, più ne metta. L’Italia è uno dei paesi più corrotti al mondo, siamo a livelli mai visti e stiamo avvicinandoci a paesi del sud America, notoriamente predisposti alla corruzione. La cosa che maggiormente mi stupisce è pensare che c’è gente che crede che un personaggio come Renzi, possa salvare questo paese. Quello che gli Italiani non hanno ancora capito è che, qualsiasi politico che esca dalle righe, immancabilmente venga silurato dal sistema. Berlusconi e Letta, ne sono la prova evidente. Il primo silurato con la complicità del Capo dello Stato e il secondo, dal suo stesso partito. Sono convinto che Renzi, governerà ancora per molto tempo e nonostante non abbia l’appoggio di Napolitano, lo dovremo sopportare ancora. Secondo il mio modesto parere, stiamo assistendo alla rinascita della vecchia Dc. Se c’è qualcuno che crede che Renzi sia un uomo di sinistra, alzi la mano. L’imbonitore toscano ha tutti i requisiti per diventare la controfigura di Andreotti e nonostante faccia di tutto per farsi credere di sinistra, il suo comportamento è molto simile a un politico della vecchia Dc. Con questo, non voglio dire che, le sue idee non siano moderne e impossibili da realizzare ma, vanno viste sotto gli occhi di chi, cerca in tutti i modi, di fargli le scarpe. E sono convinto che siano in molti. Uno su tutti, il caro Napolitano.
    Cordialmente.

  3. Il guaio del nostro paese è che in troppi hanno fatto di tutto per dividerci tra sinistra e destra per cui i primi hanno quasi sempre apostrofato come “fascista” chiunque non la pensasse come loro. Naturalmente questo stato di cose, dal punto di vista elettorale ha fatto comodo a tutte la parti politiche perché è soffiando sul “sacro fuoco” dell’antifascismo vs anti comunismo che i partiti più rappresentativi riuscivano a mantenere la propria quota parte di “elettori fessi”.

    Dunque, di serio in questo nostro paese v’è ben poco, tranne lo stato in cui versa l’economia che è davvero alla frutta. Ma reputo “molto poco serio” sparare su Renzi qualsiasi cosa faccia o dica visto che NESSUNO si offre di sostituirlo e QUESTO da l’esatta dimensione del resto della politica e dei politici.

    Leno Lazzari

  4. Buonasera.
    @ Leno lazzari.
    Nessuno si offre per sostituire Renzi ? le garantisco che la lista di politici, pronti a sostituirlo è molto, molto lunga. Senza contare le persone all’interno dei Palazzi del potere, pronte a silurarlo. E’ ormai
    diventato un politico scomodo e se analizziamo il fatto che, stà giornalmente toccando le così dette
    lobby, la cosa da ancora più fastidio ai parassiti che ne fanno parte. In un paese come il nostro è normale che le promesse che ha fatto agli Italiani, difficilmente potrà mantenerle e aggiungo una cosa molto brutta. Se continuerà di questo passo, metterà a rischio la propria vita e quello che stà facendo, mi ricorda molto un politico della vecchia guardia. Un certo Aldo Moro. Il suo avvicinamento al vecchio Pci, gli è costato la vita. Mi auguro che per Renzi, non sia così ma, credo fermamente che non debba superare una certa linea di demarcazione. Le sue idee per la ricrescita del paese, stanno minando
    l’intero sistema ormai collaudato, dei poteri forti.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *