Norme e regole

 

I tre Governi Monti, Letta e Renzi hanno prodotto tantissime leggi. Ma solo il 40 per cento di esse può avere attuazione perché mancano decreti e regolamenti relativi.

La sensazione è che ci sia un’impotenza di fondo nella gestione della cosa pubblica. Un’impotenza, almeno per la metà dovuta alla burocrazia e alla vischiosità della macchina statale, ma che è anche dovuta (l’altro 50 per cento) all’incapacità e all’ignoranza dei vari uomini di Governo.

Vengono fatte leggi quando basterebbero circolari o decreti ministeriali, non si programma a sufficienza l’operato del Consiglio dei Ministri e le proposte dei dicasteri. Spesso a Palazzo Chigi si interviene a ridosso della scadenza, in emergenza. Sempre in affanno.  

Guido Gentili su Il Sole 24 Ore stamattina scrive: “Il Paese deve ancora sbloccarsi”. Purtroppo è proprio così.