Un voto per Matteo

Alla fine Matteo Renzi ce l’ha fatta a varare il suo nuovo Governo. E’ vero, ci sono polemiche e dubbi sull’efficacia della squadra ministeriale, ma non potrebbe essere diverso.
La domanda chiave è: ce la farà davvero a cambiare l’Italia? Quantomeno a dare segnali di riforma seri?
Oltre all’ambizione, avrà le qualità che servono (coraggio, follia, presunzione chiamatele come vi pare) per portare il nostro Paese fuori dalal crisi?

Questa settimana anticipiamo la videochat a mercoledì, dunque aspetto i vostri commenti e i vostri pareri su Matteo Renzi e il suo Governo quanto prima.

Ci vediamo mercoledì 24, sempre alle 14,30. Ditemi che cosa pensate

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “Un voto per Matteo

  1. Renzi è stato messo lì dai poteri forti auropei e dalle banche per arginare la crescita di grillo, di cui l’europa ha una paura matta. solo per questo. a bruxelles lo sanno tutti, è il segreto di pulcinella. non riuscirà a far nulla. l’italia ormai è in una tagliola. se ci vogliamo salvare bisogna uscire dall’euro e pagare il debito stampando moneta. altrimenti l’italia non esiste più.

  2. Buongiorno, mi auguro possa fare quello che ha promesso, anche solo in parte sarebbe già molto vista la situazione in cui siamo, ma ogni giorno che passa ho l’impressione che gli ostacoli che si paleseranno sul suo cammino saranno impossibili da rimuovere, Renzi per molti versi ricorda il primo Berlusconi, tanti buoni propositi ma poi ti scontri con la dura realtà di governare, ogni giorno devi avere a che fare con burocrati, funzionari, gente che in tutti i modi ti dice non puoi fare questo ora, aspetta…
    Il discorso della fiducia ad es. nel quale si è presentato al senato per molti versi mi ha deluso, perchè dopo gli slogan dei giorni precedenti faremo una riforma al mese, mi aspettavo che spiegasse nel concreto almeno dove troverà i soldi per le riforme, di fisco e lavoro, in particolare i soldi della riduzione del cuneo, mi auguro non si pensi come al solito di fare una partita di giro come si sente dire prendere dai risparmi degli italiani(BOT?) per poi usarli per ridurre le tasse sul lavoro, anche quando ha parlato di scuola(forse in onore della moglie?) non mi ha convinto, mi auguro che nel prossimo incontro di marzo con la Merkel ottenga almeno che gli investimenti produttivi, messa in sicurezza di territorio e edifici pubblici non rientrino nel 3% Deficit-Pil, già solo con questa piccola modifica ai patti europei si potrebbe rilanciare un pò l’occupazione.
    La cosa che ho apprezzato visto il modo in cui è arrivato a Palazzo Chigi e l’assumersi in prima persona la responsabiltà dicendo mi gioco la faccia se fallisco, sarà un mio fallimento e non di altri non darò colpe a nessuno, almeno su questo spero che in futuro non cambi idea

  3. Si, spero e ci credo a quello che dice Renzi, ma questo si puo’vedere fra 5 o 6 mesi adesso non si puo’ dire niente.Adesso è arivato diamogli tempo, vediamo cosa fara, poi parleremo

  4. IL CORAGGIO DI RENZI. Matteo Renzi si è indossato una responsabilita che fino ad ora non abbiamo mai visto in quei palazzi, quanti governi sono passati negli ultimi quarant’anni, i loro discorsi, le loro promesse, sommando, sempre delusioni e sempre solo tasse. Penso che un’ultima alternativa possiamo darla anche a Renzi, è vero gli italiani la fiducia di quei palazzi l’hanno perduta da tempo però tentare per l’ultima volta ne valga la pena. Poviamo, mi piace Renzi, che tenti, non farà di certo tutto, vedremo, ciò che ha detto: (SE SBAGLIO E’ SOLO COLPA MIA.) Mai sentito dire da nessuno.

  5. Buongiorno.
    Quello di Renzi, rimarrà un grande sogno, belle parole, buoni propositi, ma di difficile attuazione. Gli
    occhi di tutto il mondo, sono rivolti all’Italia, tanto è vero che, Obama si stà interessando dell’evolversi
    della politica di casa nostra. Le idee di Renzi, andranno inevitabilmente a sbattere contro il muro di un
    certo Padoan, ministro dell’economia e legato molto saldamente ai poteri forti, i quali, non staranno a
    guardare e cercheranno in tutti i modi di, mettere il bastone tra le ruote del povero Matteo. Analizziamo
    il ministro dell’interno, un certo Alfano. Sicuramente poco affidabile, visto il comportamento verso un
    certo Berlusconi e il tradimento messo in atto con personaggi impreparati, per Renzi, prevedo una
    gestione, non certo facile, al primo errore, salterà tutto. In poche parole, dovrà guardarsi le spalle. La
    cosa che più mi preme in questo momento è l’incarico alla difesa. Una certa Pinotti, sinceramente la
    solida e tenace Bonino era una figura più conosciuta e autoritaria. Non dimentichiamoci i nostri Marò
    in India, ragazzi tenuti prigionieri da oltre due anni, solo per aver fatto il loro lavoro. Questa cosa il
    caro Renzi, la dovrà risolvere, nel più breve tempo possibile, altrimenti sarà la fine per lui e per tutto
    il suo sistema. Personalmente penso che, l’entusiasmo dell’ex sindaco fiorentino, si tramuterà in una
    vera e propria delusione, i poteri forti e le varie lobby, faranno terra bruciata intorno a lui e alla fine,
    si conteranno i morti. Una cosa che merita ammirazione è il fatto che ci stia mettendo la faccia e abbia
    dichiarato che, se il tutto fallirà, sarà solo colpa sua. Questo le fa sicuramente onore.
    Cordialmente.

  6. la cruda realta e che o renzi o la piazza di kiev non ci sono alternative la politica deve dare delle risposte certe al popolo se rifaranno le solite manfrine di palazzo lontani anni luce dai bisogni della gente non ci sara salvezza per alcuno per cui anche a denti stretti forza renzi

  7. Ora siamo a questo governo renzi ma credo di vederne subito la fine e saranno proprio i suoi alleati del pd a farlo cadere,finchè farà quello che vogliono pure loro ok…………………..ma appena salta la linea che hanno tracciato insieme,ne vedremo delle belle!.Tanto intanto io continuo a morire lentamente perché nella mia onestà aspetto un aiuto dalle istituzioni a cui mi sia rivolto ma?,nulla!,invece il mio conto in banca và giù e giù……………………….credo che il baratro sia molto vicino,ma prima di andarmene ringrazio lei dott banfi che mi ha dato questo spazio e con sorpresa legge sempre le mie considerazioni e di questo la ringrazio.Mi permetta di fare forse l’ultima:e se sotto sotto renzi e Berlusconi stiano lavorando insieme per le elezioni cosìì da uscirne poi al governo entrambi?,ma credo lo stiano facendo ugualmente anche da ipotetici avversari che poi tanto non sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *