Il governo Renzi

Non è chiarissimo perché, ma  Matteo Renzi sta diventando il nuovo Presidente del Consiglio. Oggi avrà tre incontri decisivi: quello con la delegazione di Forza Italia, guidata da Berlusconi, quello con il suo stesso partito, il Pd e poi l’incontro, in diretta via streaming, con i rappresentanti del Movimento 5 Stelle.

Molti di voi manifestano (vedi i commenti all’ultimo post) insofferenza nei confronti del giovane leader del Pd. Ma è realistico sperare che la sua ambizione si volga a favore delle sorti del nostro Paese: ci sono alcuni segnali che possono indurre ad una certa positività. I sondaggi però sono negativi. Gli italiani non hanno capito ancora dove si sta andando.

Vediamo se i fatti dei prossimi giorni cambieranno il clima.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Il governo Renzi

  1. Buonasera.
    Caro dott. Banfi, il fatto che, Matteo Renzi sarà il prossimo Presidente del Consiglio, non è una grossa
    novità, non avrebbe lasciato l’incarico di sindaco di Firenze, per andare a Roma a fare la comparsa. E
    questo penso che era chiaro a tutti gli Italiani. L’insofferenza degli Italiani, non è verso Renzi, ma verso
    il sistema politico, ormai sfiduciato. Il Paese è ormai fallito e non si intravede una vera e propria via
    d’uscita. Il popolo è stanco di promesse, vuole i fatti. Diamo un ultima possibilità a questi parassiti, poi
    sarà il popolo a prendere le giuste decisioni e se tutto questo, sfocerà in una vera e propria guerra civile,
    ebbene sia !! l’Ucraina non è poi così lontana. gli Italiani hanno capito da un pezzo dove stiamo andando
    o meglio, dove siamo finiti. Nel più grande golpe che, questo Paese stà subendo dal dopoguerra a oggi.
    Segnali positivi, caro Banfi, non ne vedo. Vedo come al solito, l’eterna lotta per la poltrona e Alfano è
    la dimostrazione di quello che stò dicendo. Anche Grillo, seduto insieme a personaggi che ha sempre criticato, in modo colorito, si stà adeguando al sistema. Nessuno e sottolineo nessuno, ha la voglia di
    cambiare le cose, sono tutti uguali. Uniti per ridurre in povertà il popolo. Ribadisco, questa è l’ultima
    possibilità per cambiare le cose, dopo solo terra bruciata !!!
    Cordialmente.

  2. Magari questo è vero ma la domanda giusta credo possa essere se i politici sappiano cosa fanno e in tutta franchezza non lor signori stanno solo garantendosi come al solito,che le loro terga stiano ancora incollate alle poltrone che contano visto che a questo paese mica ci pensano di sicuro!.Se così fosse ci sarebbero segnali più evidenti nei confronti di questa decantata ripresa economica,ma dato che siamo all’interno di un buco nero fatto di tasse su tasse con migliaia di emendamenti approvati ma fermi da questa burocrazia che deve passare due volte prima alla camera e poi al senato!.Però se non vi è un governo che sblocchi tutto siamo sempre da capo e visto che ora si ridebba cambiare ministri mi vien pure una domanda:ma i ministri uscenti chìì lì paga e con quali soldi?………………………….ma certo!……………..i nostri!,vedete siamo sempre lì!.Così per le buste paghe degli operai non vi son soldi ma per loro,il danaro sembra illimitato………………………..e io stò indietro pure con il cibo perché i soldi che hò vanno in tasse!.

  3. EL DURA MINGA EL DURA NO’ Non può durare, non può reggersi questo palazzo che nelle sue fondamenta c’è tutta melma. Sono più di due anni che sono convinto che ci vogliono nuove elezioni, questo sistema di appoggio è diventato più pesante dello stabile, siamo vicinissimi al crollo totale.

  4. I commenti negativi sono in gran parte dei grillini, che hanno invaso il web sotto ordine di Grillo e Casaleggio già da qualche mese… se andate in tutti i siti più importanti d’Italia, Corriere.it, repubblica, il fatto quotidiano, e tanti altri, il 70% dei messaggi sono tutti dei grillini, che insultano tutti e salvano solo i loro capi e capetti. Anche durante le Primarie PD, i grillini fecero campagna a favore di Civati, su facebook e twitter, dai sondaggi web sembrava che dovesse vincere lui, poi ha peso solo il 12% dei voti

  5. spero vivamente che nei palazzi del potere si rendano conto che se la cosiddetta rivoluzione di renzi fallisce si va alla guerra civile siamo un grande paese con una storia alle spalle eccezionale fin dai tempi antichi non buttiamo tutto nel cesso riprendiamoci il nostro orgoglio di essere italiani questa e l ultima fermata l ultima possibilita civile e democratica che abbiamo qui non si tratta piu di appartenenza a un partito o a una fede politica invece che a un altro qui parliamo dell italia nostra e del popolo italiano tutto e bisogna essere tutti uniti sia nel bene che nel male e la mia speranza e nell italia e nel genio italiano conosciuto in tutto il mondo viva l italia

  6. Scusami sandro ma non sono un grillino ma soltanto un cittadino normale che subisce ogni giorno senza poter far nulla,non intendo far violenza o altro ma anche un cieco vedrebbe che a questi buffoni del paese non frega nulla!.Siamo nel 2014 con regole e leggi obsolete rispetto all’intera europa che ci dice se vogliamo crescere o rimanere bambini!.Ecco quello che vedo nei palazzi del potere e cioè tanti bambini che giocano con vite di noi cittadini e poi vanno in tv a darsi le colpe a vicenda……………………………..ma basta!.

  7. Credo in Italia molte persone dimostrano di essere molto confuse. Ci vogliono far intendere che il povero Letta (persona a me non simpatica) è stato impallinato perché non portava avanti le riforme.
    Ma le leggi non le deve fare il Parlamento? dove la maggioranza dei membri, compresi quelli dell’opposizione, sta con Renzi? Che bisogno c’era quindi di buttare giù Enrico Letta?
    L’on. Bonafè, con quell’aria da prima della classe, in quanto parlamentare è convinta che il suo ruolo all’interno della Camera dei Deputati è quello di alzare il ditino per dire si o no quindi qualcuno urgentemente dovrebbe informarla che anche lei poteva farsi portatrice di qualche proposta di legge in tal senso e che le riforme non sono state fatte perché i parlamentari come tanti burattini sono manovrarti dal burattinaio?
    Inoltre la cosa più triste di questa vicenda è stata quella di vedere due Ministri (Del Rio e Franceschini) parlar malissimo del Governo Letta al quale avevano giurato assoluta fiducia senza avvertire la necessità di dimettersi, che tristezza ……. Renzi attento……

  8. Buonasera.
    Voglio dimostrare tutto il mio affetto al popolo Ucraino. E’ un onore vedere migliaia di persone, lottare
    per la libertà e contro una politica che, per anni ha portato carestie e malumore. Le persone che sono
    morte per riportare il Paese nella giusta direzione, non sono morte invano. Grazie per aver dato un
    esempio di vero amore per la Patria e per la bandiera a un popolo di somari. Cari Italiani, impariamo
    una volta per tutte, a non farci prendere in giro, da un gruppo di parassiti.
    Cordialmente.

  9. Scusa Sandro, ma dove vivi? E soprattutto che mestiere fai? A leggere le tue parole, non credo Tu risieda in Italia. Se mi sbaglio allora datti una svegliata, perchè quella che hai dipinto non è la realtà che tutti gli italiani hanno davanti agli occhi!

  10. Buonasera.
    Dobbiamo provare a fare grandi sogni. Queste le parole di Renzi. Penso che l’ormai ex sindaco di Firenze
    abbia detto una cosa giustissima e sacrosanta. Il cambiamento radicale e tutto quello che questo Paese
    ha bisogno, si tradurrà in un bel sogno. Tutti gli Italiani sperano in un cambiamento ma, verremo senza
    nemmeno il tempo di accorgersene, riportati allo stato attuale delle cose. Nessuno fa miracoli e Matteo
    non sarà certo, il salvatore della Patria. Sono troppi i poteri forti che, inesorabilmente da anni, guidano
    il Paese e dettano leggi, a loro favore. Politici, banche, economisti, manager pubblici, tutta gente dalla
    coscienza sporca. Ma la loro forza, sarà sempre superiore a quella di un povero politico onesto. Spesso
    mi vengono in mente le parole di un personaggio veramente grande, il generale Dalla Chiesa. In una
    intervista disse, i pesci piccoli, nuotano in una ciotola di acqua, quelli grandi invece nuotano in un oceano e per combattere la Mafia, bisogna prosciugare quell’oceano. E’ l’esempio che, calza a pennello
    per il nostro sistema politico.
    Cordialmente.

  11. Buonasera.
    Alla Redazione.
    Ho sempre pensato che, il dott. Banfi fosse una persona lontana da certi meccanismi burocratici e lo
    penso tutt’ora. Non capisco perché, state censurando il mio pensiero sul popolo Ucraino. Hanno fatto
    una cosa che, ha portato alle dimissioni e alla conseguente incriminazione del dittatore del Paese. Non
    mi venite a dire che, hanno sbagliato. Amare la propria Patria, significa anche lottare fisicamente per
    raggiungere quella libertà, negata a priori. La storia ci ha insegnato che le battaglie, non sono sempre
    inutili.
    Cordialmente.

  12. (Permettetemi!) Un concetto a tutti i politici in campo … MENO PAROLE … PIU’ FATTI … (scusate il maiuscolo. Ma quando ce vo’ ce vo’) 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *