Renzusconi?

I denigratori del primo accordo sulla legge elettorale, che potrebbe sbloccare una situazione sclerotica, parlano di un pasticcio. Ma il dubbio è che le critiche vengano dal fato che i due maggiori contraenti del patto siano Renzi e Berlusconi. I loro nemici dicono che la legge elettorale è brutta solo perché temono la loro alleanza.

E’ giusto ragionare così?

In fondo quando Angelino Alfano accusa Forza Italia di aver pensato di fare una legge elettorale contro i partiti minori non rinforza questi dubbi?

Non ritenete che la legge elettorale vada valutata nel merito, al di là delle alleanze che la fanno approvare?

Ne parliamo nella nostra video chat giovedì alle 14,30.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Renzusconi?

  1. Buongiorno.
    Oramai la situazione politica del nostro Paese è insostenibile e dai risvolti, sempre più insufficienti per
    sostenere un sistema che, si occupi delle vere esigenze dell’Italia. I partiti che non otterranno almeno
    il 10% delle preferenze, dovranno sparire dal panorama politico e con loro, tutti i parassiti che ne fanno
    parte. Renzi, stà cercando in tutti i modi di rimettere le cose a posto giusto, con l’aiuto di FI, sono più
    che convinto che, abbia buone possibilità di riuscita. Personalmente ritengo giusto dare un’ultima e
    sottolineo ultima, possibilità a questo sistema ormai, sempre più alla deriva. Se le cose non dovrebbero
    sistemarsi, per questo Paese, significherebbe la fine di tutto. Dati alla mano, siamo l’unico Paese in Europa che, non ha ancora, dato segni di ripresa e questo la dice lunga. Siamo lo zimbello del mondo
    intero. La corruzione che vige in questo Paese, stà superando paesi del sud America, notoriamente
    corrotti. Il degrado che l’Italia ha raggiunto è sotto gli occhi di tutti e solo con un vero cambiamento
    delle istituzioni e della politica, potremo finalmente uscirne. Non certamente a testa alta. Gli scandali che, giornalmente fioriscono, sono veramente imbarazzanti e indegni di un Paese civile. Abbiamo il primo cittadino Italiano che, dovrebbe provvedere a questo scempio e invece, sembra proprio non
    importargliene niente. La sua unica preoccupazione è organizzare salotti, nel palazzo del potere. No
    Napolitano, no party !! caro direttore, siamo alla frutta, questa è l’ultima opportunità per la nostra
    politica, dopo saranno cazzi amari.
    Cordialmente.

  2. Legge elettorale o nò,i problemi del paese restano e rimangono irrisolti anno dopo anno e giorno dopo giorno,nel frattempo vediamo e sentiamo nei tg di processi vecchi come datazione che in ognuno di essi vi sia sempre il nome di un politico,ma ormai non è più una sorpresa!.Il vero scempio e costume nel nostro paese è che quando si infrange la legge sembra un fatto normale e tutto viene usato come show busisness………………………….rendendo cosìì la nostra reputazione di nazione ove tutto è possibile perché nulla è punibile.Questo paese sembra una nave che naviga nel mare di caos e senza rotta e per lo più vi sono tanti comandanti,ma nessuno che abbia la consapevolezza di cosa fare o dove andare.Viviamo guardando le altre nazioni che stanno a galla in questo mare ma non ci accorgiamo che stiamo affondando sempre più grazie a questi comandanti con già le loro zattere belle e pronte cariche di soldi,quando tutto affonda!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *