Nuova legge elettorale e poi si vota

Di colpo l’accelerazione delle trattative sulla legge elettorale sembra far tramontare il rimpasto e il nuovo patto di Governo. Renzi sfida il suo stesso partito, sostenendo che l’interlocutore fondamentale della riforma elettorale non può che essere Berlusconi.

Oggi si riunisce la Direzione e sempre oggi ci potrebbe essere un altro faccia a faccia Renzi-Letta. Forse sabato l’altro faccia a faccia, che fa discutere, Renzi-Berlusconi.

Lunedì alla Camera inizia la discussione sulla nuova legge elettorale. Se sarà varata in tempi brevi, si potrebbe anche votare a maggio, insieme alle Europee e alle Amministrative.

Dunque, alla domanda rimpasto sì, rimpasto no, aggiungiamo la questione: meglio votare?

Ci vediamo oggi alla video chat delle 14,30.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 risposte a “Nuova legge elettorale e poi si vota

  1. Buonasera.
    Caro dott. Banfi, non è cambiato nulla e nulla cambierà, Renzi ha miserabilmente fallito su tutti i fronti.
    Qualche tempo fa aveva annunciato il risparmio di un miliardo di € toccando le riforme e ribaltando un
    sistema marcio e corrotto. Una settimana fa, ha annunciato che avrebbe bisogno di otto mesi per fare
    quello che ha promesso. Otto mesi, vuol dire arrivare a fine agosto o settembre, semplicemente ancora
    un anno di transizione per tutti gli Italiani. Personalmente penso a una vera e propria presa per i fondelli
    e naturalmente la mancanza di un progetto vero e proprio, porterà questo Paese, sempre più in basso.
    Mi chiedo come si può credere ai nostri politici che, intascandosi soldi esentasse, hanno contaminato dal
    nord al sud, con scorie radioattive tutte quelle bellezze che, una volta erano il fiore all’occhiello, di un
    Paese che veniva invidiato da tutti. Altri soldi che i nostri politici si sono portati a casa, costruendo scuole senza fondamenta, su territori a rischio sismico. Non voglio pensare a tutte quelle cose che ancora non conosciamo e sono state fatte da un sistema politico-mafioso che, per anni ha guidato con
    promesse mai mantenute. Sono il rè degli ignoranti e spesso mi chiedo come possiamo avere fiducia di
    personaggi che hanno sulla coscienza, persone morte per tumori o ragazzi morti in classe, durante le
    lezioni, perché le loro aule sono crollate perché non a norma. Miserabili vigliacchi, questo è il titolo che
    metterei sui loro biglietti da visita, altro che onorevoli. Non c’è nulla di più meschino, di un politico che
    abbandona il suo stesso popolo, mi fanno scifo. E questi sarebbero i personaggi che dovrebbero salvare
    il nostro Paese ? caro dott. Banfi, lei è un bravo giornalista e molti suoi colleghi sono certo che sanno
    tutto quello che è successo e succede e mi riferisco alle porcherie messe in atto dai politici e mi sento
    in dovere di raccomandarvi di fare i nomi di quei galantuomini della politica che, negli anni passati e
    attualmente hanno deliberatamente lucrato su smaltimenti di rifiuti tossici e sull’edilizia alla buona.
    Sarebbe sicuramente un buon inizio, per riportare l’Italia intera a una reale decenza istituzionale.
    Cordialmente.

  2. FASSINA SI DOVREBBE MAGGIORMENTE VERGOGNARE DELLO STATO DI ABBANDONO CUI IL PAESE E’ STATO RIDOTTO DOPO ANNI DI PSEUDO POLITICA SPESA NELLA DEMONIZZAZIONE DELL’ALTRO. QUESTI SIGNORI CHE “VANVERANO” A SPESE DEI CITTADINI QUANDO SI ACCORGERANNO CHE I LORO DISTINGUO SONO MENO IMPORTANTI DELLA NECESSITÀ DI RIPRESA ECONOMICA E DEMOCRATICA DEL PAESE. FINO A QUANDO LE SOTTILI FILOSOFIE DI QUESTI BENPENSANTI CONDIZIONERANNO IN MODO COSI’ PESANTE ANCHE LE SCELTE FONDAMENTALI DEL PAESE. LI VOGLIO VEDERE A FARE I DIFFICILI SE FOSSE IN DISCUSSIONE IL LORO STATUS ECONOMICO O IL FUTURO DELLA LORO FAMIGLIA. IPOCRITI!!

  3. Buonasera.
    Oggi, 22 Gennaio 2014, la mia opinione verso Matteo Renzi stà cambiando radicalmente e a suo favore.
    Dopo averlo ascoltato a Porta a Porta, devo ammettere che le sue idee, mi stanno piacendo sempre più.
    Il problema è capire se, riuscirà a portare a termine il suo progetto di ribaltamento istituzionale. I veri
    parassiti della politica, stanno dando le dimissioni e buona parte dei politici è intollerante verso il nuovo
    sistema di Renzi, si legge loro in faccia la paura di perdere la poltrona e tutti i benefici che perderebbero
    e questo la dice lunga, sull’onestà di questi signori. Il fatto che, il sindaco fiorentino abbia avuto contatti
    con Berlusconi, ha risvegliato le coscienze di quelli che l’ hanno crocifisso e per paura di un ritorno del
    Cavaliere, fanno terra bruciata intorno a lo stesso. Il bamboccione, capo del nuovo centro destra è stato
    investito da una crisi di nervi e ha tuonato contro la decisione di Matteo. Purtroppo non hanno capito che
    annientare un uomo è facile ma, cancellare tutti gli Italiani che hanno votato FI è tutt’altro che facile. La
    mia opinione su Renzi è positiva, vedo in lui un vero innovatore e deciso e veloce nelle sue iniziative. Un
    personaggio che non perde tempo in chiacchere. Qualche giorno fa, lo davo perdente per le varie parole
    dette su un giornale ma, devo ricredermi. E’ il nuovo che vuole spazzare via, un sistema obsoleto e marcio. In effetti, tutti i vecchi parassiti della politica, sono contro di lui. Il M5S stà agonizzando, Grillo
    ormai preda della sua incapacità e della sua schizzofrenia cronica, continua a sparare a zero, su tutto e
    su tutti, risultato, rimarrà eternamente un comico da cabaret. Alle prossime e imminenti elezioni, Renzi
    avrà un successo inimmaginabile e potrà (parassiti permettendo) dimostrare il suo valore. Riportare la
    nostra bella Italia ai fasti passati. Sarebbe ora !!
    Cordialmente.

  4. Buonasera.
    Si sentono il fiato sul collo, Grillo in primis. Il comico genovese ha dichiarato che, Renzi si è fatto dettare
    le regole da Berlusconi in modo tale, da compromettere il M5S. Hanno paura di perdere il potere e se la
    stanno facendo sotto. Fassina ha dichiarato che si sarebbe dimesso e come un bambino che le sono state tolte le caramelle, si sente inorridito per la scelta di Renzi. Possiamo affermare che sia partito il vero rinnovamento, la strada è lunga e sicuramente in salita ma, se finiremo alle elezioni, ne vedremo delle belle. Quello che mi sconvolge è il mutismo di Letta, sembra uscito dalle catacombe. E’ anche vero
    che, con la politica non c’entrasse nulla, era solo un burattino messo e guidato da Napolitano senza una
    minima parte d’approvazione, da parte del popolo “sovrano”. Se il progetto di Renzi, dovesse avere un
    risultato positivo, buona parte dei partiti di minoranza, scomparirebbero dal panorama politico e di fatto
    ci sarebbe un folto gruppo di paraculi che, striscerebbero come vermi, per trovare un posticino nei partiti di governo. E questa cosa, non farebbe sicuramente felici gli Italiani. Quando un partito non otterrà i voti minimi, dovrà sparire e tutta la gentaglia che ne farà parte, dovrà trovarsi un lavoro vero.
    Una delle cose che Renzi dovrà fare senza indugi è l’azzeramento dei finanziamenti a Regioni e Province
    e forse allora, saremo finalmente sulla strada giusta. E non dimentichiamoci di rivedere l’euro, moneta
    che, stà portando questo Paese allo sfascio. E forse lo ha già portato !!
    Cordialmente.

  5. la legge elettorale non va fatta e voi lo sapete,l’italia deve restare in stallo e voi lo sapete,il destino dell’italia è stato già segnato e voi lo sapete,voi giornalisti siete gli unici responsabili di questo disastro perchè voi sapete e non pubblicate,fare giornalismo vuol dire indagare sui fatti ed informare la gente senza sventolare nessuna bandiera,voi siete così?
    negli altri stati civili i giornalisti quando si presenta un candidato lo rivoltano come un calzino e pubblicano la sua storia,chi è,da dove viene e cosa ha fatto,voi fate così?
    se aveste fatto così renzi sarebbe stato impresentabile,in inghilterra o negli usa per fare un esempio,uno che ha un processo in corso per danno ell’erario ed una condanna in primo grado,che ha fatto il 90% di assenze percependo uno stipendio da sindaco fantasma,uno che in vita sua non ha mai fatto nulla se non il concorrente alla ruota della fortuna,che si è fatto eleggere antidemocraticamente e che ha costruito la sua carriera sulle menzogne,uno così caro signor pansa,in un paese democratico e civile con la stampa degna di questo nome non si sarebbe neppure affacciato alla finestra,
    buon “lavoro” signor pansa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *