Santo Natale!

La buona notizia di stasera, la vigilia di Natale, è che Giorgio Napolitano non firmerà il cosiddetto decreto salva Roma. Bene perché quel decreto era un pasticcio, sia nel merito (le municipalizzate di Roma e altre amenità), che nella forma.

E dunque mi è più facile darvi gli auguri! Non sono però politicamente corretto. Moltissimi in queste ore augurano Buone Feste, addirittura c’è chi augura Buon tutto!

A me il Natale piace se è invece l’annuncio preciso di un fatto storico, la nascita del Bambino Gesù 2000 anni fa. Per chi crede e per chi non crede, l’annuncio natalizio è questo. Una nascita nel momento più buio dell’anno, una luce nelle tenebre. Un povero, piccolo, indifeso bambino che nasce in una mangiatoia (questo significa in latino presepe). La vita è bella perché vivere è cominciare, diceva il grande Cesare Pavese. Il Natale è un inizio, anzi l’inizio per eccellenza, l’inizio di tutto.

Noi tutti come i pastori, noi come i Magi, ci avviciniamo a questa luce, anche questa notte. E’ un inizio tutte le volte e anche questa volta è diverso.

Santo Natale a tutti voi, che seguite questo Blog!