Il trionfo di Renzi e il nostro futuro

Dunque Matteo Renzi ha trionfato. Si è preso la rivincita sulle ultime primarie, quelle in cui fu battuto da Pierluigi Bersani. E’ passato da allora solo un anno ma sembra un secolo.

Evidentemente gli elettori del Pd pensano che Renzi sia il leader che può finalmente portare alla vittoria quel centro sinistra che si è dimostrato incapace di esprimere un Presidente della Repubblica e un Presidente del Consiglio, subito dopo le ultime elezioni politiche.

Chi ha seguito ieri sera il discorso della Corona, il primo comizio di Renzi neo eletto segretario, avrà colto negli accenti del nuovo segretario del Pd una grande ambizione: quella di guidare il Paese, non solo il centro sinistra.

Ce la farà? E quando riuscirà a chiudere l’esperienza del Governo Letta? Come si relazionerà con Giorgio Napolitano, in questa fase così delicata?

Diciamoci la verità: Renzi suscita in noi una qualche speranza. Ma anche qualche timore. Avrà la sostanza per condurre il Paese, oltre alla sua personale ambizione? Alla fine speriamo di sì, per il bene dell’Italia.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “Il trionfo di Renzi e il nostro futuro

  1. Cominciamo col dire che non ha vinto nessuno degli italiani ma solo le casse del pd,perchè se come l’ultima volta sì sia dovuto pagare un euro per mettere un nome sul foglio della scheda significa che gli italiani che abbiano votato non abbiano imparato la lezione,quindi son completamente impazziti ed ora che mister bean sia segretario generale del pd saranno risate a go go!.Dico questo perché nei suoi comizi come uno dei temi principali era la diminuzione di un miliardo di euro sulla spesa politica e credo sia fantasioso che si riesca a fare ciò che nulla si è fatto fino ad ora,anzi! le spese son pure aumentate e non di poco!.Condurre il paese?…………………non credo visto già i brogli emersi di chì dice di aver votato pure due volte!,insomma nulla in italia è quello che sembra e renzi salvatore della patria non credo faccia eccezzioni.Mi rammarico di non aver visto l’ultima sua videochat datata 5/12/13…………………..e l’ultima che hò sul mio pc è l’italia nel fango,dunque vorrei un chiarimento dalla redazione sempre se vogliate farlo……………………………..grazie.

  2. Buongiorno.
    Risultato scontato, tutti sapevamo che Renzi avrebbe vinto le primarie. Promettere un miliardo di tagli
    alla politica è senza dubbio, un ottimo biglietto da visita. Mi chiedo come farà ? lasciamolo nella sua
    convinzione e aspettiamo i risultati. Sono curioso di vedere come si evolverà il rapporto con Napolitano
    e quando ci affronterà il problema delle carceri, da che parte starà il sindaco fiorentino. Ho ascoltato il
    discorso di ieri sera, mandato in onda da Rai 3 e sostanzialmente ho risentito i buoni propositi che tutti
    i politici fanno, prima di salire ai palazzi del potere. Le solite belle parole che rincoglioniscono il popolo
    prima delle elezioni. Renzi non ha la bacchetta magica e se pensa di raggiungere tutti gli scopi che si è
    prefissato e ha promesso agli elettori, si sbaglia di grosso. Sono aperte le scommesse, dal momento che
    varcherà la soglia del Parlamento, sarà inghiottito dagli squali che infestano e azzannano chiunque si
    presenti, con idee diverse dalle loro. Il buon Renzi, cresciuto nelle file della vecchia dc, per poi passare
    al pd, avrà un periodo di onori e glorie, per poi essere massacrato dal partito stesso. Vai a spiegare ai
    sindacati, che dovranno cambiare radicalmente il loro modo di agire e allontanarsi dalle lobby. Questa
    persona ha la presunzione di cambiare un sistema mafioso che dura da tutta la vita. Quello che mi resta da dire è una cosa sola, buon lavoro.
    Cordialmente.

  3. Buonasera.
    Guardando il Tg5 delle 13, mi sono reso conto della poca strada che farà Renzi. Il caro Dalema e niente
    meno che il risorto Occhetto, sono già pronti a dare battaglia al rivoluzionario sindaco toscano. Invece
    di unire le forze, cosa fanno, distruggono. Storia già vista con il Pdl, traditori che piangono per l’uscita
    di scena di Berlusconi e intanto formano un nuovo partito. Da uomo di estrema destra, condivido molte
    idee di Renzi, ma come ripeto, vedo la cosa difficile se non impossibile. A parole ci stanno provando tutti
    è con i fatti che non ci riescono. Matteo, ha toccato anche il problema della Costituzione, per lui, viene
    seguita in modo sbagliato, ma non ha detto che deve per forza essere riscritta e questo è sicuramente
    il primo punto a suo sfavore. Una volta entrato nei palazzi del potere, dovrà inesorabilmente discutere
    di un tale problema, personalmente conosco già, come andrà a finire. Non dimentichiamoci della cosa
    più importante in assoluto e stò parlando di una vera e propria montagna di soldi. Avrà il coraggio di
    indagare sul Mps e dei soldi del Pd fatti sparire dallo stesso tesoriere e dell’angelico Rutelli che non ne
    sapeva nulla ? poverino, una distrazione capita a tutti, 50-60 milioni di €, cosa posso dire, io li spendo
    in un fine settimana a Cortina. Caro sindaco, era meglio che rimanevi a Firenze, almeno eri benvoluto,
    ora andrai nella Capitale. Quando girerai per i Palazzi del potere, se ti cadrà una cosa per terra, non
    metterti mai a 90° ci saranno gli uomini del tuo stesso partito, pronti a…………..
    Cordialmente.

  4. Buon lavoro a Matteo Renzi. Il discorso fatto dopo il suo successo alle primarie mi è piaciuto e penso che ciò che ha detto è anche la volontà del popolo Italiano, mi ha convinto. Come entrerà nel palazzo troverà avversari che di promesse sono esperti, sarà difficile disincastonarli dalle poltrone, smuoverli come vuol fare non sarà facile ma sarà molto difficile. Governare è un capace l’ha gia dimomstrato nella sua città, ma lì dovrà essere come il mitico Achille, guardarsene sempre le spalle perchè nonostante la sue certezze avrà nemici che troveranno il punto debole.
    BUONA FORTUNA MATTEO SEI L’ULTIMA SPIAGGIA DI SALVEZZA DELL’ITALIA, SONO CON TE.

  5. il nostro futuro voi dite?……………….non credo!,certo è giovane quello sì,ma se lui in questi giorni era sempre in giro per comizi……………………….chì si occupava di firenze?.

  6. Buonasera.
    Matteo Renzi, dovrà vedersela anche con Napolitano, che nonostante l’età ormai avanzata, continua
    nel suo percorso di continui spropositi. Come può affermare che questo parlamento è legittimo, nessun
    cittadino è andato alle urne e senza troppe spiegazioni, i cari compagni si sono insediati nei Palazzi del
    potere e hanno intrapreso la via più breve, per portare alla Presidenza del Consiglio, un certo Letta. Se
    questa è la sovranità che un popolo dovrebbe avere, secondo la Costituzione, siamo d’avanti a un reale
    colpo di stato, progettato a tavolino molto tempo fa. E Renzi questo fatto non potrà negarlo, a meno che, non sia anche lui coinvolto, in un vero e proprio raggiro. Matteo, ha vinto la battaglia, ma non certo
    la guerra. FI e il M5S saranno i reali antagonisti e alle prossime elezioni, ne vedremo delle belle. Il caro
    Silvio è pronto a mettere in atto la più grande crociata mediatica della storia che, sommergerà tutto il
    sistema politico Italiano e verranno a galla tutti gli inciuci e le ruberie del Pd. Altro che evasioni fiscali,
    stiamo parlando di miliardi di € che, le banche e il mondo dell’alta finanza, si sono equamente divisi con
    il partito democratico. In un panorama del genere, al povero Renzi non resterà che alzare bandiera
    bianca. Ricordatevi il muro di gomma. Un politico morto di recente diceva: Il potere logora chi non ce l’ha. E nonostante l’età, da dietro le quinte, guidava ancora il Paese.
    Cordialmente.

  7. Vivo con dolore l’amarezza per aver creduto per molto (troppo) tempo alle parole di cambiamento per le istituzioni e per l’Italia ds parte di Berlusconi. Nell’estate del 2011 facevo il tifo per tutte le lettere che il popolo di centro destra scriveva a “Libero” invocando dal Cav al potere, i provvedimenti da lungo tempo promessi: dalla riduzione dei costi della politica alla spending review, dalle riforme costituzionali alla riduzione delle poltrone ecc.ecc. perchè non c’era piu’ tempo da perdere e l’economia del paese stava già precipitando. Oggi il pallino del “cambiamento radicale” lo ritroviamo nelle parole di Renzi. Io che non sono di sinistra mi trovo a dover tifare per lui perchè non c’è nessuno nel mio schieramento di centro destra che abbia l’audacia e l’autorevolezza di immaginare un Paese completamente diverso da quello attuale. Il Pese ha ancora un ultima speranza che la politica possa fare ciò che le spetta. Una ulteriore delusione questa volta sarebbe veramente letale per tutti.

  8. Ebbene……………………..renzi ha vinto queste decantate primarie e sembra tutto d’un tratto abbia scoperto l’acqua calda!,se posso vorrei dar un consiglio al neo eletto rappresentante del pd,prima di occupare la segreteria…………………..vada in piazza a parlare con chì manifesta per le troppe tasse e spieghi le ancor nuove tasse con cui i cittadini devono far fronte nel gennaio del prossimo anno e spieghi anche come vuol veramente diminuire quel famoso miliardo di euro i costi della politica!.Forse capirà che là fuori ci stanno persone sull’lastrico e chì si è dovuto togliere la vita perché non riusciva a far mangiare i figli……………………..le parole volano signor renzi!,la gente vuole fatti non l’acqua calda!.Se voi signori prendeste uno stipendio normale,altro che un miliardo sì risparmierà all’anno e non parliamo di pensioni d’oro perché infangherei la memoria di chì si sia tolto la vita fino ad ora!.

  9. ORA SERVE CAMBIARE DAVVERO TUTTO,INCOMINCIANDO A MANDARE VIA QUELLE LARVE SCHIFOSE E INUTILI DEI VECCHI POLITICANTI CHE HANNO ROVINATO L’ITALIA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *