Fango, Nuovo Centro destra e Cancellieri

Ci vediamo oggi alle 14,30 per parlare di questa maledetta Italia del fango,  delle sorti del Nuovo Centro Destra e di che cosa accade nel campo dei moderati e anche del caso Cancellieri, che anche ieri si è “quasi chiuso”.

Partiamo, come sempre, dai vostri commenti.

Non mancate.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Fango, Nuovo Centro destra e Cancellieri

  1. Buonasera.
    Caro direttore, ha detto bene, Italia del fango e su tutti i punti di vista. Fango che uccide materialmente
    molte persone e ancora fango che ricopre l’intero sistema politico Italiano. Nel secondo caso andrebbe
    usata una parola più colorita ma va bene così. In altri paesi, per molto meno, si sono dimessi politici più
    importanti della Cancellieri e lo hanno fatto senza battere ciglio. Quello che ha fatto la stessa è senza
    dubbio una cosa antidemocratica e andava punita con l’allontanamento dalla politica. Ma sappiamo tutti
    che per loro è difficile uscire dalla porta principale, ma facile entrare da quella di servizio. E’ la solita e
    poco chiara Italia dei misteri, tutte le cose che succedono nel nostro Paese, devono avere una sottile
    linea di grigio, la chiarezza non vince mai. La domanda che tutti ci poniamo è una sola, chi si prenderà
    la responsabilità di guidare questo Paese fuori dalla crisi ? Gli Italiani come al solito si presenteranno alle
    urne ? Oggi Letta ha dichiarato che l’IMU non si pagherà ma purtroppo mancano nove miliardi di euro e
    da qualche parte, dovranno saltare fuori, vuoi vedere che inventeranno un altra bella tassa ? Ma chiaro
    che sì. Questi bell’imbusti, hanno calcolato tutto, vedranno come gli Italiani passeranno il Natale e dopo
    avere tirato le somme, ci massacreranno. Questo comportamento, caro Banfi, non le ricorda la politica
    della DC e di Andreotti ? Ci lasciavano andare in ferie e al ritorno, la mazzata sulle orecchie e le parole
    del povero Giulio erano sempre uguali, dobbiamo tirare la cinghia. Non certamente la sua. La politica
    attuale è uguale a quella degli anni 70′, una vera buffonata. Non mi stancherò mai di dirlo e mi scuso
    con lei e con i lettori, dobbiamo mandarli via tutti, uscire dalla Germany zone, cioè dall’euro e riscrivere
    la Costituzione. Solo così avremo una possibilità tangibile e forse impareremo a camminare con le nostre gambe. Se questo non succederà, saremo in balia di un regime totalitario. E ci troveremo difronte
    a una guerra, non combattuta sul campo con armi e soldati, ma combattuta in Borsa. E la Germania è
    pronta da tempo. E’ una mossa studiata a tavolino e se non apriremo gli occhi, sarà la nostra fine.
    Un caro saluto.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *