Gioielli di famiglia e austerità

Riuscirà questa volta lo Stato a vendere i gioielli di famiglia?

Se ne parla da almeno due anni e tuttavia in questa Legge di Stabilità si prevedono almeno 6 miliardi che dovrebbero venire dalla vendita di caserme, ospedali e scuole dismessi e inutilizzati. Per raggiungere l’obiettivo intanto si passa da una società, costituita ad hoc.

E’ sicuramente uno sforzo importante. Vedremo. L’altra grande questione di questa legge di bilancio è l’atteggiamento europeo.

Come si comporterà Bruxelles?

Quali sono i limiti all’azione del nostro Parlamento?

Quale prezzo dovremo ancora pagare alla politica dell’austerità?

Ne discutiamo giovedì pomeriggio alle 14,30 nella consueta video chat.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

17 risposte a “Gioielli di famiglia e austerità

  1. A mio parere l’unico vero sforzo importante è quello di diminuire e non di poco i costi della politica che ogni mese sotto il silenzio del palazzo aumentano sempre di più,mentre le ripercussioni dovute ad esso le pagano come al solito i cittadini italiani per mezzo di questa trise che raddoppia o triplica imu e tares.Stiamo arrivando alla frutta signori politici,perchè dico così?;quando gli italiani non avranno più quella forbice che dava loro modo di tagliare su spese inutili e che ora con questa nuova tassa ovvero la trise,questa forbice verrà eliminata e quindi tutto il fatturato che si guadagna tramite stipendio mensile verrà usato per il carico fiscale!.Quindi come dicevo prima siamo alla frutta!,perché quando non potremmo più avere la copertura necessaria per mangiare o altre necessità primarie,dove andremo a finire è?.Poi in tv ti viene sbattuto in faccia come un pugno il reddito mensile ed annuale dei nostri governanti che son sempre con il sorriso sulla faccia!.

  2. Ora dopo la piccola introduzione di prima vorrei rispondere ai quesiti dell’articolo:la prima risposta alla domanda sulle reazioni di bruxelles?……………………semplice!,la colpa è loro e dei parametri a cui noi dobbiamo rispettare e credo sia impossibile star sotto il 3%,vorrei anche sapere l’ammontare di stipendi riguardo lor signori.La seconda risposta verso i limiti d’azione del nostro governo è molto semplice:finchè non si toccano i loro portafogli tutto và bene,ma per il resto se ne fregano!.Come terza risposta?…………………………..beh?,penso che noi italiani abbiamo pagato già abbastanza dell’ingordigia politica che da due o più anni stiamo vivendo.Ora avrei io una domanda da fare ai nostri rappresentanti della politica:questa settimana c’è stata la manifestazione riguardante la nuova manovra e fortunatamente non vi è stato o ci hanno fatto credere alcun incidente,ma se tutti gli italiani scendessero in piazza e vi rimanessero fin quando lor signori facciano veramente il bene di questo paese,ovvero togliersi di mezzo!.

  3. Più che i costi del politico sono i costi dei burocrati della politica.
    Non si riuscirà a vendere in breve tempo nulla perchè i burocrati ne rallenteranno le pratiche e la magistratura ci metterà qualcosa di suo.

  4. Magari ci sarebbe questa austerità tanto citata nell’articolo e vendendo i gioielli di famiglia dimostriamo così la nostra debolezza rispetto all’europa,capisco anche il nostro debito pubblico che sia salito al 127%……………………………ma però tutto questo a cosa è dovuto?,non certo per colpa dei cittadini.Per l’europa siamo diventati l’italdiscount…………………..ove tutto può succedere e niente si possa risolvere allo stesso tempo!.Beh io non credo! ma però di quello che penso io non importi a nessuno,però le persone stanno arrivando all’esasperazione ed è il primo segnale di cui la capacità d’acquisto stia diminuendo sempre più,e lor signori che fanno?…………………altre tasse.Dicono che le buste paga siano più ricche?,per forza!……………….con l’innalzamento del oppressione fiscale i soldi attuali che percepiamo non è sufficiente ad assorbire l’ennesima stangata!.

  5. Buonasera.
    Caro dott. Banfi, il prolema principale è capire chi acquisterà tali gioielli dello Stato e a quale prezzo.
    Abbiamo una serie infinita di immobili che cadono a pezzi e terreni del demanio, ridotti a scariche abusive. Solamente grosse imprese potranno accollarsi le spese di acquisto e di ristrutturazione e visto
    i tempi che corrono nel nostro Paese, mi sembra una cosa poco fattibile. Anche prevedendo una vendita
    esagerata, la mia domanda e quella di tutti gli Italiani è semplice e dovuta, dove andranno a finire i soldi
    ricavati dalla vendita di tali immobili ? Semplice ! Nelle tasche dei soliti politici corrotti e in quelle tasche
    delle amministrazioni statali. Purtroppo questa è la regola e niente e nessuno avrà mai il coraggio di cambiare. Non mi stancherò mai di affermare che la nostra banda bassotti va eliminata e dobbiamo tutti
    uniti, ripartire da zero, eliminando una volta per sempre, l’appartenenza a un qualsiasi colore politico.
    Solo in questo modo avremo la certezza della riuscita. Dobbiamo creare un paese che non sia in mano alle banche e ai poteri forti, ma sia veramente un paese democratico e civile e sappia risolvere i gravi
    problemi che affliggono i ceti più deboli. E gli stranieri senza permesso di soggiorno a casa loro, la pacchia deve finire per il bene dell’Italia. Siamo in Europa ma la stessa ci ha dimenticato, come hanno fatto i nostri politici nei nostri confronti. Attenzione ! Stiamo rischiando la guerra civile e quando non
    avremo più da mangiare o meglio, non avremo più un centesimo per andare a fare la spesa, il passo sarà inevitabile.
    Cordialmente.

  6. Egregio Direttore Banfi, da tempo volevo scriverle, e come me, creda, ci sono tanti che lo vorrebbero fare, lo faccio io per tutti! Il suo Tgcom è diventato inguardabile! Solo ospiti di sinistra o al massimo….di Scelta Civica, mai dico MAI nessuno del centrodestra, qualche rarissimo caso e mai con l’equilibrio che, per esempio, mantiene, perfino Skytg24,nel pomeriggio agli stessi orari vostri, loro hanno ospiti equilibrati di sinistra e di destra, in egual misura, tutti hanno il diritto alla parola, da voi, pare che siate spaventati ad avere ospiti di centrodestra! Sono come un danno per voi, siete sottomessi alla sinistra in maniera inequivocabile! Volevo solo ricordarle, che, pur sapendo della sue simpatie di sinistra, da sempre, lo si vede anche da Matrix dove lei è sempre stato autore,ma le ricordo che si tratta di MEDIASET…..forse lei lo ha dimenticato! Noi gradiremmo molto che se lo ricordasse! Sono tutti imbestialiti con voi e con il vostro comportamento, incredibile! Vi piace la sinistra? Andate a chiedere di essere assunti alla la7 o a Rai 3, va bene anche Rai2, ma a Mediaset smettete di fare di danni! Scommetto che non pubblicherete! E’ seccante la verità! Ma tanto su facebook lo stiamo dicendo ovunque! Non scappate!

  7. da mezz’ora sono in attesa di moderazione, quanto avete da moderare….certo credo che non sia piacevole, ma la verità deve piacere anche quando non piace, serve sempre per crescere!

  8. Il discorso di marco pone tanti quesiti ma forse alcune risposte le posso ipotizzare io:ha ragione quando menziona lo stato di degrado degli immobili appartenenti allo stato,quì poi se mi è permesso vorrei farci pure una battuta dicendo che basta vedere il rispetto che hanno per il nostro paese lor signori!……………………..tanto,basta che abbiano loro il portafoglio pieno…………………..ed infatti lo è!.OPPS scusatemi di nuovo! ma ora ritorniamo a noi.Sul discorso stranieri mi viene una curiosità da dire:perchè le altre nazioni che avendo avvistato pure loro i barconi con i profughi non hanno fatto molto per accoglierli?……………………nessuna sanzione a livello europeo o nessuna notizia a riguardo?.Mentre l’italia fà i miracoli e magari esce pure dalle nostre acque territoriali al fine di recuperarli e se non ci riesce si grida allo scandalo?.Forse da questo quesito la comunità europea dovrebbe cominciare a promettere di meno e far di più,dando al nostro paese i mezzi e in primis fondi che ci aiutino per questa causa,perchè a mè sembra che tutti i mezzi usati e uomini e purtroppo vado a toccare un tasto che non avrei voluto fare,cioè le bare……………………….chì le paga?.Lo sò sono cinico e insensibile però questi costi vanno a pesare sul nostro 127% o nò?.

  9. Poi l’altro quesito di marco riguardante le banche ed i poteri forti,beh purtroppo dietro alcune di queste si nascondono di sicuro politici di vecchia data e legislature fà,se poi alcune società bancarie tipo mps sono le casseforti di partiti politici,i quali usano il loro potere per arricchirsi ancor di più,poi però se scoppiano scandali?……………………..bocce cucite e via così!.Ecco l’esempio di come la banda bassotti(mi scuso per aver rubato lo pseudomino di marco) ha cura del nostro paese!.Ora debbo solo chiudere ringraziando marco per i suoi suggerimenti e lei signor banfi perché legge i miei commenti che purtroppo non scendono mai nel tecnico ma io scrivo quello che vedo e sento dalle persone con cui parlo……………………………GRAZIE!.

  10. Leggo ora il commento di tatiana che sembra un pochino esagerato sia nei modi e nel contesto e le dico di guardare se vuole quinta colonna così vedrà che nelle trasmissioni dei canali mediaset c’è spazio per tutti sia destra che sinistra,poi nelle altre reti come rai due o tre,gli ospiti vengono pagati e pure lei lì paga con il canone!…………………………mentre mediaset è libera da canone!,O PERBACCO…………………….MI CONSENTA!.Poi meglio i fatti che tante parole in tv!.

  11. Buongiorno.
    Caro Gianfranco, hai toccato un tema forte e allo stesso tempo veritiero. I nostri politici vogliono a tutti
    i costi dimostrare al mondo intero che l’Italia è un popoplo di persone generose e altruiste. Ma purtroppo
    si stanno sempre più dimenticando dei reali problemi interni al Paese e ci sono Italiani che sono stati
    dimenticati, messi nella condizione di arrecare fastidi enormi alla collettività. Basta vedere come lo Stato
    si comporta con le persone diversamente abili e stò parlando di cittadini Italiani. Gli extracomunitari e non solo, sbarcano sulle nostre coste in cerca di fortuna per loro e per le loro famiglie, si dichiarano molto poveri e affermano di non riuscire a vivere dignitosamente nei loro rispettivi paesi. Allo stesso
    tempo, spendono oltre tremila euro a testa per sbarcare sulle nostre coste. Se uno più uno fà due, vorrei chiedere a lor signori dove trovano così tanti soldi ? Per una famiglia formata da tre persone, vuole dire mettere nei portafogli degli scafisti novemila euro. Ma allo Stato Italiano questo non importa
    e carica sulle nostre spalle, i costi logistici per aiutare ” i più deboli ” senza controllare le vere esigenze.
    E’ senza dubbio più facile dare del razzista a una persona che aiutare una ragazza Italiana non vedente
    ad avere una casa con tutte le cose necessarie per la sua malattia. E nel frattempo il nostro debito,
    aumenta a dismisura e lo Stato è costretto a vendere le poche cose rimaste. Ci sono palazzi che cadono
    a pezzi, ma ci sono immobili che dovrebbero rimanere proprietà dello Stato. Sono simboli che hanno
    rappresentato la storia d’Italia e sinceramente vederli in mano a stranieri o peggio ancora a banche e
    assicurazioni, mi mette in una situazione di vero disagio. La nostra bella Italia era invidiata da tutto il
    mondo e ancora oggi, milioni di turisti visitano le nostre bellezze. Ho detto tutto, meditate cari politici,
    meditate. Ciao Gianfranco.
    Cordialmente.
    Un Italiano deluso.

  12. Buongiorno.
    @ Tatiana.
    Carissima, vorrei risponderle riguardo le sue accuse che vedono protagonista il dott. Banfi. Da sempre
    sono di estrema destra e sinceramente non nutro simpatie per personaggi legati alla falce e al martello,
    ma devo ammettere che parlando dello stesso Banfi, trovo la cosa ingiusta. E’ una persona che sarà
    pure di sinistra ma nonostante tutto, lascia esprimere le proprie idee a tutti i bloger e non ho mai visto
    censurare un commento. Personaggi come Santoro, Fazio e il conduttore della Gabbia su La7, questi
    sono personaggi che non ti fanno parlare e esprimono tutta l’intolleranza verso chi non è politicamente
    dalla loro parte. Non mi sembra il caso del dott. Banfi, ho scritto parecchie volte sul suo blog e spesso
    ho pregato per il ritorno in politica di una persona come Benito Mussolini e devo dire che non sono mai stato censurato. Ritengo Banfi una persona intelligente e totalmente libera da pregiudizi politici. Non
    voglio che il mio pensiero sia male interpretato, posso anche sbagliare, ma è quello che penso.
    Cordialmente.
    Un caro saluto.

    • Troppo buono, Marco. Non mi sento di sinistra, ma sì cerco di essere obiettivo e penso che la politica sia bella, interessante se la si guarda senza pregiudizi. Pensando che ognuno può dare qualcosa di importante o di sensato, anche se magari non lo voto alle elezioni.

  13. Mi consenta Dott. Banfi,
    la domanda è mal posta.
    Avrebbe dovuto chiedere: Riuscirà il nostro Stato a SVENDERE i gioielli di famiglia?
    E a quel punto la risposta sarebbe stata SI’.
    Ne abbiamo avuta piena dimostrazione in passato.
    La cosa che mi disgustato di più? E ‘ che abitazioni di pregio site in Roma sono state svendute per poche lire.
    E sa chi ha avuto il buon fiuto di fare gli affari “immobiliari”, sempre loro: i nostri amati e votati politici.

    Cosa pensa Bruxelles di noi? Credo che abbiano finito le parole per definirci. Oltre a Pig… non resta molto altro da aggiungere.

    Notizia di oggi: l’italia non è più negli 8 grandi Paesi del mondo. Il Pil della Russia ha superato il nostro. Ed entro 5 anni usciremo dalla top ten.

    Anche noi cittadini, oltre a Bruxelles abbiamo esaurito le parole!

    Cordialmente Silvio da Ancona

  14. Salve,
    io credo che l’unica cosa che riusciranno a fare bene i nostri politici è costituire una società ad hoc, fatta di grandi professionisti, per la quale noi cittadini italiani spenderemo un sacco di soldi.
    Questa società venderà a poco prezzo i terreni a grosse imprese che faranno grandi affari sempre sulle spalle dei poveri cittadini.
    Non vedo in tutta sincerità la nostra convenienza. Perché non trasformano gli ospedali o le caserme in carceri, visto che stanno scoppiando e che saremo presto costretti a vederci per strada delinquenti e piccoli criminali che torneranno a delinquere…

  15. Per la Signora Tatiana:

    L’aria che respiriamo in Italia è decisamente inquinata, Siamo tutti troppo nervosi. La maggior parte di coloro che leggono e scrivono su questo blog hanno chiare posizioni politiche, Su questo non v’è dubbio.
    RITENGO, per nostra fortuna che finalmente ci sia un Giornalista (con la G maiuscola) che fa informazione e non che distorce le informazioni a seconda delle bandiere politiche.
    Vede cara Signora Tatiana, noi in Italia non siamo abituati ad essere informati (come succede invece in altri paesi) ma ad essere condotti verso reazioni più o meno giustificate.
    Il Dottor Banfi, non solo rispetta le opinioni altrui ma evita di gettare benzina sul fuoco cercando di essere propositivo e costruttivo. Magari i politici utilizassero lo stesso Modus Operandi….

    Un caro saluto

  16. Buonasera.
    Ritengo opportuno che gli Italiani abbandonino per un certo periodo l’appartenenza a un preciso colore
    politico e tutti insieme si uniscano per risolvere una volta per tutte, i veri problemi del Paese. Con
    questo non voglio essere maleinterpretato. Ognuno di noi deve essere libero di pensarla a suo modo
    ma se ogni volta che sorge un problema, tiriamo fuori e diamo la precedenza al colore politico, aimè
    non andremo più da nessuna parte. Per uscire da questo tunnel pieno di escrementi e per ridare al
    nostro Paese il rispetto che merita, dobbiamo inevitabilmente lavorare uniti, contro un sistema ormai
    al collasso. Se i nostri politici non capiscono che il litigio mediatico non serve a niente, deve essere il
    paese stesso a ribellarsi per ottenere un risultato che porti fuori dalla crisi l’intero sistema. Purtroppo
    se non capiremo che il tempo delle belle parole è finito, questo Paese sarà destinato a soccombere,
    senza possibilità di alternative.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *