Due “guerre” da evitare

Strano il destino parallelo delle due emergenze che hanno preoccupato un po’ tutti nelle ultime settimane: la crisi internazionale con la possibilità dell’intervento militare in Siria. E la crisi politica italiana originata dalla sentenza di condanna inflitta a Silvio Berlusconi.

Ci sarà la guerra?

Cadrà il Governo?

Per rispondere a queste due domande si sono scritti fiumi di inchiostro. Commentatori e politici (interessati o meno che siano) si dividono in due fazioni: gli ottimisti e i pessimisti. I primi pensano che alla fine si troverà un modo per punire Bashar El Assad e l’uso delle armi chimiche. I secondi ritengono che si andrà all’attacco militare occidentale, con conseguenze imprevedibili. E sulla politica italiana i primi pensano che il Governo Letta comunque sopravviverà, i secondi che cadrà fragorosamente.

Per quanto mi riguarda sono portato a guardare sempre il bicchiere mezzo pieno. E confido nel buon senso. Comunque le chiamiate sono due “guerre” da evitare. Quella contro la Siria e quella contro Letta. Speriamo che prevalga il dialogo, la trattativa, il compromesso. Una logica che porta sempre al danno minore.

La guerra in Siria e la crisi politica sono senza vere prospettive, avventure eccitanti forse per qualcuno ma senza ritorno.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Due “guerre” da evitare

  1. Per la guerra in siria finirà quando chì avrà il controllo di queste fantomatiche armi chimiche che nessuno dice di esserne il responsabile per questi attacchi,allora mi vien da dire:chì abbia sterminato tutte le persone ed i bambini?.Passando al capitolo governo con questa crisi che la carta stampata da giorni si decanta la sua fine!,ma de che?…………………………..forse i nostri politici stanno proprio nel paese dei balocchi e nella vera vita di noi mortali,c’è gente ancora che perde la vita o ditte saltano come pesci fuor d’acqua!.Ma ai politici che gli frega!,tanto loro con stipendi e pensioni d’oro non hanno questi problemi perché sono occupati a litigare per poltrone più comode e confortevoli!.Questo autunno e inverno che ci apprestiamo a vivere saranno talmente caldi a livello fiscale,e le mummie che fanno?……………………..gridano vittoria perché credono di aver salvato l’italia!.Salvato cosa dico io!,l’unico modo per salvare il paese è il paese stesso che unendondosi i suoi cittadini dimostrino chì è il vero motore produttivo…………………………..la gente!.

  2. Per quanto riguarda la guerra e’ talmente inpensabile e assurda da non parlarne nemmeno!
    Per il governo,lo chiamerei il max,il meglio,l’unico vero governo per il semplice fatto che non viene

    ne trasferita l’opposizione ( rectius la diversa procedura per lo stesso obbiettivo ) nelle piazze ma nel consiglio dei ministri dove fra pochi la discussione e’ piu’ pacata e semplice..Va da sé che la garanzia e’ che tutti gli italiani sono rappresentati non solo una parte!!! che duri sempre!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *