Costruiamoci la casa

Finalmente ci è concessa la possibilità di “costruire” la nostra casa.
Contrariamente al passato, quando acquistavamo, senza “sapere”, un involucro, per lo spazio e una estetica, ora con le case prefabbricate possiamo deciderne la composizione, i materiali a e l’efficienza. Essere attori e non spettatori della progettazione.
L’attuale tecnologia, i materiali  e l’impiantistica disponibili sul mercato permettono di avere dalle ville alle case cosiddette da “social housing” in classe energetica A, sane, antisismiche e belle.
Oltre a deciderne la struttura possiamo seguirne l’assemblaggio, imparando a conoscere un qualcosa che non è più un contenitore ma diventa un ambiente vivo, vissuto.
Impariamo a capire come meglio utilizzare i vantaggi delle nostre scelte, ottimizzare i consumi migliorando il comfort. Seguendone la storia in modo attivo e acquisendo delle conoscenze di base, potremmo anche intervenire noi stessi nella manutenzione ordinaria.
Dobbiamo stimolare i progettisti affinché ci seguano e ci indichino varie opzioni con i relativi benefici, che ci diano tutte le informazioni per decidere nel modo migliore per l’investimento più importante in termini economici di una famiglia.
Molti di loro si stanno inevitabilmente indirizzando verso questa strada, alcuni sono già a buon punto, ma molti sono ancora legati alla tradizione che oramai è in forte declino.
Oramai sulla rete possiamo trovare tutte le informazioni che ci servono per avere un’idea di cosa si tratta e i tecnici possono darci spiegazione di ciò che non comprendiamo.
Informiamoci e aiutiamoli ad aiutarci a vivere meglio risparmiando.

Mr. Baltic