Napolitano bis e subito un Governo

Penso che sia molto pericoloso agitare la piazza. Certo la soluzione trovata per il Quirinale mostra tutta la drammaticità della situazione. Un sistema in crisi, un Pd “esploso”, 101 franchi tiratori, Marini e Prodi impallinati come impresentabili… E tuttavia Giorgio Napolitano gode, giustamente, il rispetto di moltissimi italiani. Quel 75 per cento di grandi elettori che lo ha scelto corrisponde più o meno ad un 75 per cento dei cittadini della Repubblica. Lo dimostrano i sondaggi. Come lo avrebbero dimostrate le misteriose quirinarie via Web promosso dal Movimento 5 Stelle, di cui non conosciamo procedure e quantità assolute, se avessero offerto l’opzione di votare per Napolitano.

Ora il Paese chiede subito azione di Governo, risposte ai problemi. E’ due mesi che aspettiamo. Innanzitutto in campo economico. Che facciamo delle tasse, dei rimborsi alle aziende, della crescita?

Che cosa vogliamo dire a Bruxelles, visto che Francia e Spagna hanno rinegoziato i loro obblighi?

Poi ci sono i tagli ai costi della politica e le riforme istituzionali. Volete aspettare ancora? Davvero si rischieranno golpe e linciaggi per le strade…

Ci vediamo mercoledì (giovedì è festa!), speriamo a parlare di un nuovo Esecutivo.

ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI: DITE LA VOSTRA CLICCANDO QUI