Marini e il mal di pancia del Pd

Franco Marini potrebbe essere tra poche ore il nuovo Presidente della Repubblica. E’ lui il nome su cui hanno convenuto Pd, Pdl e Scelta Civica. Il nome (ma soprattutto il metodo con cui ci si è arrivati) hanno suscitato grandi polemiche soprattutto nel centro sinistra. Il Sel di Vendola è contrario. Matteo Renzi è contrarissimo, lo aveva detto da giorni. E ci sono altri, fra i cosiddetti giovani turchi del Partito Democartico, che sono apertamente in disaccordo. Inoltre la Lega ha annunciato che per la prima votazione si sarebbe affidata ad una candidatura di bandiera.

A questo punto Marini ha una grande chance alla prima votazione. Sulla carta, nonostante un buon numero di franchi tiratori (ne può sopportare una trentina), ha i voti. Verso le 14 di oggi potrebbe essere eletto al Quirinale come successore di Napolitano. La partita è tutta interna alla sinistra, al centro sinistra. La politica, in questi momenti, diventa un pallottoliere.

Le chiacchiere stanno a zero, contano i numeri.