Il Re è nudo

Giorgio Napolitano è un ottimo Presidente. E la sua fantasia istituzionale e la sua capacità politica sono risorse per il nostro Paese. E tuttavia quello che sta emergendo nelle ultime ore davvero ricorda la fiaba di Andersen sui vestiti dell’imperatore. Uno dei dieci saggi, Valerio Onida, cade in un tranello da scherzo radiofonico e ammette: sì forse noi saggi nominati da Napolitano siamo inutili e serviamo solo a superare lo “stallo”.

Contemporaneamente l’offensiva politica di Matteo Renzi provoca le piccate reazioni degli uomini che sono vicini al Segretario che di fatto ammettono la “presa del Quirinale”. Napolitano non ha voluto concedere a Bersani un governo di minoranza, perché voleva i numeri? E perché non può sciogliere le Camere? Cambiamolo con qualcuno che sia già a favore di Bersani…

Di colpo cade il sipario dell’ipocrisia. E fa riflettere.