La gara a sinistra

Come sempre, tantissimi e appassionati i vostri commenti. D’altra parte i dati ci dicono che per le primarie del Pd di domenica prossima si sono già iscritti un milione di elettori.

E’ una partita importante? Beh a differenza che in altri momenti (quando prevalsero in modo plebiscitario Prodi e Veltroni) si capisce che sono in ballo davvero diverse opzioni di che cosa debba essere la sinistra italiana. Vendola, Bersani e Renzi, soprattutto, incarnano tre strade abbastanza segnate e fra loro se non alternative, divergenti.

Una gara democratica che ha dentro un pezzo del destino del nostro Paese. Comunque la pensiate.

OGGI LA VIDEOCHAT IN DIRETTA
Ne parliamo oggi pomeriggio con i vostri commenti alla mano: appuntamento alle ore 14,30 cliccando qui

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “La gara a sinistra

  1. Può chiedere anche ai signori del pd a parte il contributo di 2 euro che lo considero un insulto all’intelligenza dei cittadini italiani che stentano a tirar fine mese!.Piantiamola!,ma poi 2 euro per cosa?………….non hanno sprecato abbastanza soldi per i loro tornaconti,credo che questo piccolo spazio non basta per dire il mio pensiero……………..che accomuna tutti gli italiani con la loro rabbia verso questa classe politica capace solo a far tasse e da parte loro nessun taglio!.Non è democrazia questa è dittatura pura e semplice,allora come cura per i dittatori ci vuole una risposta decisa e il livello di sopportazione dei cittadini è finito conseguenza delle contestazioni che ogni giorno vengono riprese da giornali e tg.

  2. Buongiorno, e chi si fida ancora di questi signori che prima promettono, e poi non mantengono e peggio ancora, si comportano in modi paragonabili ai regìmi fascisti e/o comunisti di qualche decennio scorso ?
    Ci hanno veramente deluso e quindi l’unico mezzo democratico per dissentire è quello di NON recarsi alle urne e raggiungere una % tale da invalidare le primarie e le successive elezioni. Quando questi signori usciranno, possibilmente di notte, dalle sedi del potere di Roma e lasceranno a chi si ritiene immune dal peccato originale delle poltrone politiche vetuste, potremo di nuovo votare e partecipare al nostro futuro di popolo libero, magari più povero, ma fiero di decidere che chi sbaglia, paghi, chi ruba le nostre tasse, vada in prigione, e che non percepisca somme indebite di pensione od altro.
    Grazie, Alberto

  3. per fortuna non ho questo tipo di problema dato che non andrò alle primarie del pd, e sinceramente di chi vincerà non me ne può fregare di meno. tanto alle votazioni nazionali si sa già chi vincerà:
    il PDL è morto
    a Grillo andranno i voti di tutti quelli incazzati (ma non il mio)
    al PD quello che resta
    e a noi poveri disgraziati un’altra legislatura sempre con le stesse facce e i stessi ladroni.
    ITALIANI questo è il nostro futuro continuare a fare la fine dell’ortolano!!!!!!!!!!!!!!
    CHE TRISTEZZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *