Tosati come pecore

Il coro è unanime. Un coro francese, spagnolo, italiano: solo Mario Draghi e la  Bce ci possono salvare. Ogni giorno di spread sopra un differenziale di 500 punti sono dolori per le nostre finanze. E anche oggi, nonostante i tentativi delle Borse di recuperare, il differenziale con i titoli tedeschi continua a fare l’altalena.

E’ chiaro che i timori sono moltissimi. Draghi e la Bce hanno pochi giorni. Intanto la sensazione è di essere di nuovo alla vigilia di una radicale tosatura dei nostri risparmi e dei nostri portafogli. Come pecore ci avviamo al nuovo sacrificio.

Ci hanno tosato per entrare nell’euro dieci anni fa ( i nostri stipendi hanno perso quasi  il 50 per cento del potere d’acquisto) , ora rischiamo un’altra rasatura totale per uscire dall’euro.