5 risposte a “Euro-crisi: Italia fuori o dentro? Guarda la videochat, ospite Leonardo Becchetti

  1. Mi scusi signor esperto!,euro o non euro?,il nostro problema è e solo la spesa pubblica.Cioè i politici che ogni giorno incassano denaro senza far niente e quando fanno qualcosa ed è una parola grossa!, fanno solo danni e basta!.La soluzione è mettere fine a spese inutili tipo auto ministeriali,portaborse,partiti con un numero di parlamentari da diminuire,finanziamento pubblico ai partiti uguale a zero!. Poi stipendi di tutti i parlamentari dimezzati!, pensioni pure a loro con 40 anni di contributi!,redditi veri on line! così ogni cittadino li tiene d’occhio e al primo abuso……. trak.

  2. ormai nell’euro ci dobbiamo restare (se durerà !); purtroppo non abbiamo approfittato dei risparmi di dieci anni di tassi bassi per destinare risorse a ridurre il debito, anzi l’abbiamo aumentato !
    Monti che è amato a Bruxelles perchè non fa mettere a dieta la superpagata e pletorica burocrazia di Bruxelles ? elo spreco del parlamento a Strasburgo ? ed i supercompensi degli eurodeputati ?
    ed i supercompensi di giudici costituzionali, Napolitano, ecc. ?

  3. qualche esperto mi deve spiegare come vive in questa europa unita , l’italiano anche se faceva dei sacrifici aveva uno scopo ben definito .UN FUTURO PER I FIGLI……. oggi siamo un popolo morto ,si va avanti con agonia .per favore non raccontate più favole .IO VORREI VEDERE ANCORA IL POPOLO CHE SORRIDE……….cari miei esperti via questa ultima generazione .se si rincorre l’europa unita a queste condizioni .Sarà terra bruciata …MALEDICO TUTTI QUEI POLITICI ,MALFATTORI ,BANCHIERI ,SPELUCATORI.CHE ANNO RUBATO è CI HANNO PORTATO A QUESTE CONDIZIONI …………

  4. Secondo me l’unica cosa sensata che possiamo fare è uscire dall’euro oppure fare un bel defaul e ripartire da zero!!

  5. L’euro è un processo irrevrsibile, solo gli stolti e gli irresponsabile pensano che si potrebbe uscirne per tornare alla vecchia moneta senza passare da una catastrofe economico-sociale devastante.
    Non sarà la miglior moneta ma per ora è l’unica europea e bisogna fare di tutto per preservarne le caratteristiche.
    Ogni altra considerazione è puramente accademica.
    Forse chi è favorevole al ritorno alla moneta nazionale dovrebbe studiare un po’ di economia e di finanza, forse capirebbe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *