Campionato “tarocco”…

Il nuovo scandalo del calcio scommesse ha gettato nello sconforto tutti gli sportivi italiani. Come si fa a seguire un campionato che poi si scopre essere “combinato”? Certo le società e i calciatori coinvolti (con l’eccezione forse della Lazio e dell’allenatore della Juventus che al tempo dei fatti era al Siena) non sono di prima grandezza. E tuttavia l’evidenza che i criminali (gli zingari, gli ungheresi…) si incontravano con alcuni calciatori e i capi dei tifosi getta nello sconforto.

Che bisogno hanno calciatori che guadagnano bene a non rispettare la lealtà di gioco e a fare guadagni illeciti con i banditi?

TU COSA NE PENSI? CLICCA QUI E MANDA IL TUO COMMENTO
Ne parliamo insieme nella prossima viodeochat, come sempre giovedì.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Campionato “tarocco”…

  1. Non ho più parole.. Si è già detto tanto, troppo, per tante volte.. troppe..

    Una sola domanda per ns riflessione.. Come mai succedono solo qui ste cose ? Perchè non succedono in Austria, in Francia, in Germania , in Inghilterra ecc ecc ecc…

    Sicuramente il problema di fondo è culturale , è radicato nella profonda continuità dell’ illegale che contraddistingue il nostro Paese a tutti i livelli in tutti i settori, sport incluso..
    Ma lo Stato invece di punire ciò che poi scopre nella maggior parte dei casi in modo casuale, non potrebbe fare un pò di prevenzione perchè fatti del genere non accadano ???
    forse è per questo che non sentiamo parlare di fatti simili negli altri Paesi..

  2. L’unica soluzione sarebbe ritornare al dilettantismo puro. Sarebbe anche un bel segnale di moralizzazione della nostra vita. Non è ammissibile che, per prendere a calci un pallone, della gente guadagni schifosamente tanto ed imbrogli per guadagnare di più. Non lo si farà mai? Ed allora finiamola di lamentarci, di discuterne e di dare spazio sui media a queste vicende. Disertiamo gli stadi, rifiutiamoci di seguire il calcio in TV ed in questo modo costringeremo una buona parte di pedatori a lavorare sul serio per stipendi normali.

  3. Sono assolutamente d’accordo che quanto stia succedendo nel calcio sia uno schifo ma se pensiamo a quanta gente gioca a calcio e lavora nel mondo del calcio capiamo che fortunatamente chi si comporta male è solo una minima parte. Assurda quindi la proposta del presidente Monti di abolire il calcio x 2 o 3 anni; perchè punire chi gioca e lavora in maniera onesta? Perchè punire i tifosi che nel calcio trovano una distrazione ai problemi quotidiani? E ancora, se dovessimo eliminare tutto ciò che in Italia è corrotto, forse il nostro presidente dovrebbe cominciare proprio dai politici…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *