“Unità” e “pulizia” nella Lega. Invocate perché mancano

In questo fine settimana pasquale si è consumata la tragedia della Lega. Umberto Bossi si è dimesso e lo scandalo partito dall’indagine sull’ex tesoriere del partito Francesco Belsito sta travolgendo il Carroccio. Oggi Roberto Maroni è tornato a chiedere “pulizia” nel partito. Bossi gli ha risposto che “la pulizia è già in atto e c’è già chi la deve fare”, invocando l’unità nel partito. Di solito, quando si invoca l’unità, è perché ci sono grossi problemi di divisione interna. E mi sembra che la bufera che ha colpito al Lega Nord sia in pieno svolgimento.

Che cosa accadrà all’idea del federalismo?

All’orgoglio padano?

Chi potrà mai raccogliere quella eredità?