Ancora sull’Imu

Dunque la notizia di oggi sull’Imu è questa: il Governo promette che si pagherà l’aliquota più bassa a giugno e semmai a dicembre ci sarà un conguaglio. In questo senso sarà presentato un emendamento in Senato. Protestano i Comuni, beneficiari della tassa, e che dovranno aspettare Natale per mettere a posto i conti.

Restano dubbi e perplessità sul merito:

Non è un diritto del cittadino avere chiaro che cosa gli succederà da qui a qualche mese?

La tassa sugli immobili, di per sé pesante per la maggioranza degli italiani, non avrebbe richiesto qualche cautela in più, quantomeno di comunicazione?

Viste anche le vostre prime osservazioni che leggete nei commenti arrivati finora, continuiamo a mantenere su questo tema la chat di giovedì.

MANDATE I VOSTRI COMMENTI CLICCANDO QUI

16 risposte a “Ancora sull’Imu

  1. solo in italia! parole sante chi cantava la società dei magnaccioni, ancora non gli basta, si dovrebbe risanare il paese solo con gli sprechi della politica hanno rotto. Siamo costretti a pagare un affitto a casa nostra !!!!!!!!
    dire vergogna è dire niente…… ti viene voglia di cambire paese credo comunque ancora nella giustizia a quella divina però.

  2. Non è giusto pagare l’ IMU o altre tasse che quest’ultimo periodo stiamo pagando. Ma io non capisco che chi ci governa, non ha ancora capito che togliendo i soldi dalle tasche dei cittadini, l’economia non andrà mai avanti, se io ho più soldi in tasca li spendo comprando, quindi la moneta gira, le aziende si arricchiscono e si creano posti di lavoro, ci stiamo solo impoverendo. Pensano solo ha pareggiare i debiti che hanno creato loro con i loro stipendi alti, addebitando ai cittadini. Ladri e farabutti di chi ci governa.

  3. E’ la famosa patrimoniale da tutti i partiti richiesta…meno dagli Italiani!
    Peccato che l’economia attuale si bassa sui consumi…impoverisci i consumatori..impoverisci l’economia!
    Per mettere nuove tasse non era necessario un professore si poteva optare per un seplice ragioniere a 1200 euro al mese…non sò quanto gli può funzionare .”mungere la vacca serza avergli dato da mangiare”
    Se abbiamo un debito va pagato andando a lavorare…ma non sono in grado i farlo..oramai in nome della globalizzazione il lavoro è nei paesi a basso costo!
    Se abbiamo un debito…qualcuno mi fa il favore di dirmi chi sono i creditori?
    Buongiorno a Tutti!

  4. IMU – E’ da applicare a partire dalla seconda casa, farla pagare a chi possiede solo la prima casa e soprattutto se sta pagando il mutuo è una vera e propria Vergogna! e’ meglio che si ammazzino sotto un treno!!

  5. giusta tassa ma chi ha un mutuo, ha perso il lavoro ha 58 anni veccho per lavorare e troppo giovane per la pensione, mi sapete dire come fare? i suicidi sono in aumento….

  6. ma scusate io sono proprietario di una casa, ho già pagato 5 anni di mutuo ed ancora ne devo pagare altri 15. Visto gli interessi che ogni mese devo versare alla Banca che mi ha dato in prestito il denaro, non sarebbe corretto che gli stessi Istituti di credito in qualche forma partecipino a tale rimborso di spesa (IMU). Siamo stanchi di pagare ed è sempre più impossibile mantenere l’economia in una famiglia come la mia a monoreddito composta da 4 persone con due bambini in età scolastica. Un saluto a tutti

  7. Ma è mai possibile che trovandoci in un periodo di profonda crisi, chi come me, si trova obbligato ad arrivare alla Fame vera? con la F maiuscola, perchè di questo si tratta! possibile che la cosa più semplice non viene presa in considerazione? perchè un politico da strapazzo deve guadagnare una montagna di soldi che moltiplicato per tutti i “signorini” seduti nelle belle poltrone, sono la primissima causa del malessere italiano. basti pensare che dividendo i politici inutili che ricoprono ruoli altretanto inutili, e dividendo ai rimanenti lo stipendio a metà, togliendo loro i vari vitalizzi e vari servizi che a noi costano, e tanto, si risolverebbe la crisi con effetto immediato nel giro di un anno! ma stanno aspettando di ritrovarsi il popolo affamato sotto casa aspettando che escano? evidentemente non si rendono conto che i tempi della rivoluzione francese stanno per tornare, ma in italia…..

  8. STIAMO SCHERZANDO CHI HA QUESTI SOLDI PER POTER PAGARE QUESTA TASSA NN BASTA GIA’ IL MUTUO LE SPESE CONDOMINIALI LE BOLLETTE IL CANONE RAI LA SPAZZATURA MA COME DOBBIAMO FARE?????COME?CI STATE METTENO IN CROCE!!!!!!!!!!

  9. Come al solito, come sempre, come diceva Funari, “non vanno a prendere i soldi dove ci sono, ma dova sanno che li trovano”. Quel che mi domando è se davvero credono in buona fede di continuare a tirar la corda senza temere che si spezzi.

  10. Ma quale genio “il presidente del consiglio” !?!?!?!?!?!!? Ci sta strangolando, è bravo a mettere le mani in tasca ai soliti “fessi”…intanto non si cammina più con le macchine, non si mangia più, e nonostante tutto ci affogano!Ma dov’è il taglio delle provincie tutte!?! Dov’è il taglio dei piccoli comuni!?!? Dov’è il taglio di deputati e senatori!?!?! Dov’è il taglio dei rimborsi elettorali?!?!? Dove sono le manovre strutturali, il GENIO è bravo a fare quello che anche un ubriaco avrebbe fatto…scavare le TASCHE DEI POVERACCI!!!!

  11. Il momento è duro, la disoccupazione è alle stelle, la crisi colpisce senza far distinzioni, so solo che tutti questi sforzi non portano a nulla ormai l’Italia è in concordato fallimentare. Ma la cosa che non capisco è COME MAI TUTTI I POLITICI D’ITALIA SONO ULTRA RICCHI.

  12. E’ veramente una vergogna! Per risanare i conti bisognerebbe prima di tutto ridurre gli stipendi
    dei parlamentari, togliere dei benefici che sempre gli stessi hanno (vedi treni gratis – mensa a
    dei costi ridicoli ecc.ecc..); daltra parte dovrebbero pensare che un pensionato medio piccolo da
    €. 1.000,00 al mese e che per tutta la vita ha fatto sacrifici per comprarsi una casa, ora deve pagare allo Stato anche la tassa sulla sua casa.- Ma tanto e’ inutile continuare a lamentarsi perche’
    loro cascano sempre in piedi e noi ci affossano

  13. Riportare in vita la gabella sulla prima casa è una vera infamia.
    Sarebbe stato più equo attivare una imposta progressiva per chi ha la 2^ e 3^ e 4^ casa.
    conosco un avvocato che ha ben 32 appartamenti a lui intestati (e la moglie almeno altri 20).
    ecco l’equità fiscale quale sarebbe.
    altro che andare sulla prima. troppo facile e troppo comodo
    tra l’altro i sistemi informatici ormai consentono agevolmente di incrociare i dati (e se ci sarà volontà politica, si potra fare anche meglio)

  14. in questo pantano , la cosa piu’ iniqua e ridicola e’ il fatto che le banche non pagano….
    poverine….MA COME FANNO A FARCI CREDERE CHE CIO’ CHE FANNO E’ GIUSTO?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *