Terremoto profondo e senza danni

Ancora una scossa di terremoto al Nord. Che sta succedendo? Gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica spiegano come stanno le cose. La scossa ha avuto, oggi pomeriggio, un epicentro (in provincia di Parma) molto molto profondo. Al momento quantificato in ben 60 chilometri di profondità, pensate che il terremoto dell’Aquila fu profondo solo 7 chilometri.

Questo è il motivo per cui non ci sono danni (almeno finora segnalati) né a persone né a cose. E tuttavia sempre questa è la ragione per cui la scossa è stata avvertita dal Friuli Venezia Giulia fino alla Liguria.

Spesso ci dimentichiamo che l’Italia è giovane geologicamente e recenti, tutto sommato, sono gli appennini ligure e tosco emiliano…

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Terremoto profondo e senza danni

  1. Alle 17 del 27 gennaio 2012 un’asteroide grande come un’auotbus ha sfiorato la terra e non se ne sono accorti tutti i telescopi della terra se non all’ultimo momento… questo è un fatto grave che la popolazione non sappia tramite i media cosa accade al nostro pianeta se non il fatto di pagare le tasse ed economia… forse è per non creare allarmismi inutili ma cosi non è informazione a 360° ma semplicemente mettete solo le notizie che vi fanno comodo. scusi la polemica ma sono le 21:07 e TgCom non ne parla minimamente. Grazie x l’attenzione da un’affezionato telespettatore

    • Caro Egidio, la terra è protetta da uno straordinario scudo, rappresentato dal campo gravitazionale. Quando lei dice che un asteroide ha sfiorato la terra, sembra che la terra stessa abbia “rischiato” qualcosa. Per fortuna non è così. Basta che lei consideri lo scudo di protezione delle varie capsule (e dello Shuttle) che è stato negli anni perfezionato per far “rientrare” i nostri astronauti.
      Un altro esempio: ha visto il film Apollo 13? Ebbene lì è raccontato bene il grande rischio di quella navicella spaziale che, essendo in avaria, non poteva calcolare con gli strumenti di bordo l’angolazione giusta per rientrare nell’atmosfera… Tutto questo per dire che semplicemente gli asteroidi di solito o sono distrutti dall’impatto con l’atmosfera o rimbalzano nello “spazio” siderale. Una cosa è la scienza, un’altra la fantascienza…

  2. beh dire che non ha fatto danni, direi proprio di no…. in casa mia mi sono ritrovata una bella crepa in un muro… da terra a sopra la porta… come la vogliamo definire?

  3. Concordo in gran parte con il Sig. Egidio. La stampa deve tranquillizzare la gente, per evitare isterismi collettivi, ma la spiegazione di tanti fenomeni forse non è così ovvia come ci dicono gli esperti interpellati dai media che, necessariamente, devono semplificare. Sicuramente un epicentro profondo si sente dovunque e fa meno danni del fenomeno superficiale, facilmente intuibile il perché, non tutti lo sanno, non tutti ci pensano, giusta la divulgazione. Interessante la notizia riportata dal Sig. Egidio. Sarebbe bello trovare fonti di informazione pubblica che invece di dare risposte aiutassero la gente a farsi domande. Magari in tarda serata o mentre va qualche spettacolo con elevatissimi share, così non ci sarebbe il pericolo che l’animo fragile venga turbato nelle sue friabili certezze…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *