Draghi, salvaci tu. Videochat alle 14

Mario Draghi ha assegnato ieri 489 miliardi al tasso dell’1 per cento per tre anni a più di 500 banche europee. Le italiane hanno partecipato all’asta della Banca centrale europea, per un totale di 116 miliardi, il 23 per cento dell’intera liquidità fornita dalla Bce. E’ un fatto importante, che ha ridato fiato al settore, anche se la reazione dei mercati è stata solo inizialmente positiva e poi troppo condizionata dalle cattive previsioni sull’economia americana.

Ma noi dobbiamo stare all’Europa. Draghi è sulla strada giusta, il suo secondo atto “politico” di peso (dopo il taglio dei tassi di interesse) va verso ciò di cui la nostra economia continentale ha bisogno. Ma proprio oggi sul Corriere della Sera (titolo: Quanti errori dalla Germania) è un banchiere, Marco Mazzucchelli, a spiegare molto bene i nostri guai. La politica del Governo tedesco sta portando l’euro al disastro.

Le nostre speranze sono tutte riposte in Mario Draghi e nella sua gestione della Banca centrale europea. Deve prendere “decisioni”, secondo Mazzucchelli, “che portino la Bce ad agire da salvatore della moneta unica anziché tacito complice del suo attuale, sottile sabotaggio”.

Di questo ed altro parleremo oggi nell’ultima videochat prima di Natale, alle 14.

Non mancate!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *