Aria pulita

Lo spread continua a salire mentre Mario Monti conduce le sue consultazioni da Palazzo Giustiniani. La spada di Damocle del fallimento del Paese continua a penzolare sulla testa di noi tutti. Non riesco a capire come si faccia a sperare ancora in elezioni anticipate o roba simile.

La Lega Nord non ha neanche accettato di essere consultata da Monti. Giuliano Ferrara insiste che bisogna votare subito. La mia impressione è che non si riesca più a trovare un terreno comune della nostra convivenza. La lotta pro o contro Berlusconi ha lasciato tante macerie da non permettere un dialogo fra i maggiori partiti.

Oggi Monti riceve anche le parti sociali e i rappresentanti dei giovani e delle donne. Cerca aria pulita e collaborazione nelle espressioni della società, visto che la politica è così esausta.

Ieri La Stampa (pagina 37) ha pubblicato uno spettacolare articolo del filosofo Zizek. La sua idea è: la nostra società del politicamente corretto è quella dove la realtà viene attutita fino a scomparire: il caffè decaffeinato, la panna senza grassi, la birra analcolica… Anche la politica è senza politica, ridotta ad amministrazione tecnica. Geniale.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Aria pulita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *