Declassati di nuovo

Dopo Standard & Poor’s, anche Moody’s declassa l’Italia e prevede (outlook) pessimismo per il futuro. I mercati sembrano avere già scontata la circostanza e anzi stanno celebrando le rassicurazioni di Angela Merkel (Milano ha chiuso a più 3,9%). Ma questo rappresenta solo una parziale consolazione. Lo spread oggi è sui 370 punti. La domanda è: si faranno o no nuove misure, questa volta, per lo sviluppo? Ed entro quando? Teoricamente nel Palazzo si parla di quindici giorni ma le cose dette ieri da Tremonti non fanno ben sperare. Intanto, mentre gli industriali sono in agitazione, accadono cose terribili come il crollo di Barletta. Un palazzo viene giù e restano uccise, fra gli altri, alcune donne che lavoravano in nero. Ma che Italia abbiamo costruito? A volte sembra davvero un Paese inaccettabile…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *